Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
02:26
Lunedì
25/06/2018
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Calabria/Anno 2018/Liceo Metastasio Scalea/Olimpiadi Problem Solving

Olimpiadi del Problem solving. Gli studenti del Metastasio si piazzano al primo posto e vanno alla finale nazionale di Cesena

Olimpiadi del Problem Solving promosse dal Miur, sezione Coding. Nella gara di programmazione in un linguaggio scelto dagli studenti, la squadra del Metastasio con il progetto "Algoritmo che calcola il percorso minimo in un grafo", si è classificata al primo posto Nazionale. Le finali Nazionali si svolgeranno il 27 e il 28 aprile presso la Facoltà di Informatica Campus di Cesena dell'Università di Bologna.

SCALEA - Ancora esaltanti successi per gli studenti e le studentesse del Liceo Metastasio di Scalea alle Olimpiadi del Problem Solving promosse dal MIUR. L'avventura iniziata nel 2012-13 con la classificazione nei primi posti a livello Nazionale nelle gare individuali e a squadre prosegue con la classificazione della squadra "Pacioli" al primo posto nella classifica Regionale e al terzo posto Nazionale. Nelle gare individuali si sono classificati a livello Nazionale i tre studenti selezionati a seguito delle gare locali.
Dallo scorso anno nell'ambito delle OPS è stata inserita la competizione di coding e il Metastasio si è classificato nella top ten. Quest'anno oltre alla sezione coding è stata prevista la gara di programmazione in un linguaggio scelto dagli studenti. La squadra del Metastasio con il progetto "Algoritmo che calcola il percorso minimo in un grafo" si è classificata al primo posto Nazionale. Le finali Nazionali si svolgeranno il 27 e il 28 aprile presso la facoltà di Informatica di Cesena.
Il risultato che lusinga la scuola, impegnata da anni nella sperimentazione di metodologie di insegnamento-apprendimento centrate sugli alunni, è quello di aver diffuso con successo la pratica del peer tutoring. Gli studenti del triennio che non possono più partecipare alle gare perché riservate a quelli del biennio allenano le squadre, forniscono spiegazioni per la risoluzione dei problemi, studiano un linguaggio di programmazione per la codifica degli algoritmi, proposti in pseudo linguaggio, in modo da velocizzarne la risoluzione, incentivano la ricerca in rete per reperire strumenti utili alla risoluzione dei problemi, gestiscono la classe virtuale sul sito della scuola per fornire ulteriori esercitazioni, ricevere le soluzioni da parte dei corsisti e restituire i lavori corretti secondo le tecniche da loro ideate o apprese. Incoraggiano la creazione di metodi diversi per la risoluzione dei problemi. A guidarli, la passione che genera conoscenze e competenze significative.
Un conto è sostenere una prova o un colloquio di verifica in una disciplina, altro è insegnare: "Se vuoi imparare qualcosa, leggila. Se vuoi comprenderla, scrivila. Se vuoi averne la Maestria, insegnala". (Yogi Bhajan). Gli studenti lo hanno capito perfettamente per la gioia dei loro docenti!

28/03/2018
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

Allegati