Abystron.Org
|Orsomarso

Successo delle primarie. Ma le schede bianche...

ORSOMARSO - Anche ad Orsomarso si sono svolte nella giornata di domenica 14 ottobre ’07 le primarie per l’elezione del segretario e dell’assemblea costituente nazionale e regionale del partito democratico. Un voto che ha visto prevalere, a differenza del dato nazionale, la candidata Rosy Bindi, sostenuta dal Pdm e dal suo grande elettore e potente assessore regionale Mario Pirillo. Dopo un inizio in ritardo rispetto a quanto stabilito, che ha visto l’apertura del seggio presso la sala consiliare nel primo pomeriggio, l’afflusso è stato abbastanza sostenuto e regolare ed ha portato a depositare la scheda nelle due distinte urne ben 161 aventi diritto.

Un dato politico non di poco conto che però non tutti hanno percepito come frutto di una genuina volontà di far nascere il nuovo soggetto politico, visto che vi era stata in tutto il periodo precedente l’appuntamento di ieri un fortissimo attivismo da parte dei pirilliani che ha come suoi alfieri di punta ad Orsomarso l’assessore Antonio Papa e lo stesso sindaco Angelo Paravati, personalmente presente nella conduzione del seggio elettorale durante tutte le operazioni di voto. Anzi, considerati i risultati finali, c’è chi dice che forse sono stati anche pochi i consensi raccolti che, pur tuttavia si attestano di poco al di sopra del 50%.

Prima di andare a vedere nel dettaglio le preferenze riportate da ciascuna lista nelle due diverse assemblee, un’ultima considerazione come utile elemento di riflessione vogliamo farla a proposito del dato delle schede bianche e nulle che tradizionalmente ad Orsomarso sono presenti in modo non irrilevante ad ogni competizione elettorale come espressione di voto. Le schede “votate” per così dire in questo modo sono state infatti, in numero di 14 e 16, rispettivamente per la costituente nazionale e regionale, quasi il 10 %. Niente di strano, si potrebbe dire, se si trattasse di normali elezioni di carattere politico o amministrativo. Ma la domanda sorge spontanea: Che senso ha recarsi ad esprimere un voto per una competizione particolare come quella di domenica 14 ottobre ’07, pagare un euro e poi votare scheda bianca o nulla ?

Una domanda che molti si sono già posta, dando le risposte più diverse, dai più cattivi che l’hanno vista come prova di un voto non libero ma condizionato da fattori che nulla hanno a che vedere con il suo vero obiettivo delle primarie, ad altri che invece hanno indicato come possibile spiegazione semplicemente il fatto che queste persone non avevano ben compreso cosa andavano a fare per cui, al momento di esprimere la propria manifestazione di voto, non hanno potuto fare altro che astenersi dal farlo.

Ecco il quadro complessivo dei risultati

ELEZIONE ASSEMBLEA COSTITUENTE NAZIONALE
1. Lista “Democratici con Veltroni” = 28
2. Lista “Con Veltroni. Ambiente, innovazione, lavoro” = 4
3. Lista “A sinistra per Veltroni” = 20
4. Lista “I democratici riformisti con Veltroni” = 5
5. Lista “I democratici per Enrico Letta” = 5
6. Lista “Con Rosy Bindi” = 85
- SCHEDE BIANCHE = 13
- SCHEDE NULLE = 1
TOTALE VOTANTI = 161

ELEZIONE ASSEMBLEA COSTITUENTE REGIONALE
1. Lista “A testa alta per la Calabria” = 3
2. Lista “Con Rosy Bindi” = 81
3. Lista “A sinistra per …” = 14
4. Lista “Democratici uniti” = 36
5. Lista “I democratici per Enrico Letta” = 5
6. Lista “I democratici riformisti” = 85
- SCHEDE BIANCHE = 14
- SCHEDE NULLE = 2
TOTALE VOTANTI = 161

san. pio gio.
15/10/2007

ABYSTRON.ORG
Fonte: http://www.abystron.org/expo/orsomarso/2007/politica/primarie-pd.aspx
Data: mercoledì 10 agosto 2022 - 16:37:31