Abystron.Org
|Calabria

Buonvicino. Firmato protocollo Borghi del gusto

BUONVICINO - Parte da Buonvicino, con la sottoscrizione di un Protocollo d’intesa la proposta di itinerario per la promozione dei ’’borghi del gusto: identità, passioni e sapori’’. L’evento, che giunge a conclusione di un complesso percorso, si è svolto nella mattinata di ieri nel centro alto tirrenico ed ha visto riuniti attorno ad un tavolo l’intero Comitato promotore, formato dalla Provincia di Cosenza, rappresentata dall’assessore al Turismo Rosetta Console; dal sindaco di Buonvicino Giuseppe Greco; da Giovanni Furgiuele, dell’ENEA; Antonino De Lorenzo, Presidente Istituto di Scienza dell’Alimentazione Università Tor Vergata Roma; Domenico Passarelli, del Dipartimento di Pianificazione Territoriale, Urbanistica ed Ambientale dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria; Franca Chiarelli della World Diffusion Idea; Ersilia Magorno, coordinatrice del progetto Rapsodia d’autunno ed Ermanno Cribari, Consulente per lo Sviluppo e la cooperazione. Ha inoltre assicurato l’adesione il Presidente dell’Ente parco nazionale del Pollino Domenico Pappaterra.

Obiettivo comune del progetto è quello di stimolare, incuriosire, emozionare, riportare la vita e la cultura negli spazi pubblici per strappare l’artigiano, lo studente, l’impiegato, il pensionato, il creativo dalla ristretta cerchia di amici e calarlo in una nuova dimensione collettiva che si lega al piacevole ‘’sapore’’ delle tradizioni. “C’è un’evidenza nel cibo – ha affermato Rosetta Console – che è più efficace delle parole, dell’apparenza visiva, del sentimento. Proprio seguendo le fragranze e gli aromi che provengono dalla terra, abbandonati alla vista dei nostri straordinari centri storici, fatti di bellezza senza regole, potremo intraprendere un viaggio lungo le strade del gusto accompagnati da chef e ristoratori, pasticcieri, panettieri, salumai”.

Nel corso dell’incontro il gruppo promotore ha deciso di coinvolgere tutti i sindaci del territorio e di aprire un tavolo esteso al mondo della ristorazione e della produzione agro-alimentare per dar vita ai borghi del gusto. Tutti i soggetti che aderiranno concorderanno la definizione di un disciplinare che stabilirà i concetti di qualità ed identità dei prodotti del gusto come ritorno ai borghi, alle meraviglie esistenti e puntando sulla scuola e sulla formazione rivolta alle famiglie.

Franca Chiarello ha espresso “grande soddisfazione per essere stata coinvolta in questa esperienza che nasce da Raspodia d’autunno e cresce nell’ipotesi dell’aggregazione di un circuito di territorio allargato che metta insieme con saggezza, gastronomia, ambiente e territorio nella costruzione del laboratorio diffuso dei sapori e dei beni mediterranei”. Antonino De Lorenzo ha annunciato che nella prossima primavera sarà presentato a Buonvicino uno studio sulla chimica degli alimenti curato dal Direttore della cattedra di Scienze dell’alimentazione dell’università di Bologna.

Nel suo intervento la coordinatrice del progetto Ersilia Magorno, entrando nel merito dei contenuti del progetto, ha evidenziato le tappe di un percorso di condivisione di territorio allargato che ha radici in Rapsodia d’autunno e trova concretezza di rete nell’ambito del progetto Golfo amico, una buona premessa per accedere anche alle risorse del Piano di sviluppo rurale da poco varato dalla Regione Calabria.

san. pio gio.
28/01/2008

ABYSTRON.ORG
Fonte: http://www.abystron.org/expo/calabria/precedenti/notizie/notizie-2008/i-borghi-del-gusto.aspx
Data: venerdì 30 ottobre 2020 - 22:46:13