Abystron.Org
|Mondo

Ambiente: sostanze pericolose, aggiunte altre 346

AMBIENTE MONDO: SOSTANZE PERICOLOSE, SE NE AGGIUNGONO 346
(Tq/Ansa) - Roma, 11 lug. - Il Parlamento europeo ha detto si in prima lettura alla ventinovesima modifica della direttiva 76/769/Cee, sulla tutela della popolazione e dell'ambiente da sostanze e preparati pericolosi. Il provvedimento introduce alcune modifiche e aggiornamenti agli allegati della direttiva che elencano le sostanze e i preparati soggetti a restrizioni sul mercato, per conseguire obiettivi di tutela della popolazione e dell'ambiente da alcune sostanze e preparati pericolosi, disciplinandone la commercializzazione e l'utilizzo, e assicurando il buon funzionamento del mercato comune mediante il ravvicinando negli Stati membri delle disposizioni legislative in materia.
L'allegato I alla direttiva 76/769/Cee inventaria gli elementi chimici allo stato naturale oppure ottenuti mediante lavorazioni industriali e le miscele o le soluzioni composti da due o piu sostanze per le quali sono dettate particolari condizioni di immissione sul mercato.
Le ultime modifiche introdotte per adeguare la normativa al progresso tecnico, aggiungendo nuove sostanze e preparati pericolosi a quelle già previste in allegato (sostanze cancerogene, mutagene e/o tossiche per il ciclo riproduttivo), prevedono che la lista si allunghi di ben 346 principi attivi e preparati utilizzati nella produzione di beni intermedi e finali. Continuano a non essere regolate dalla direttiva le attivita di trasporto delle sostanze e dei preparati pericolosi per ferrovia, su strada, per via fluviale, marittima o aerea.
Il provvedimento inoltre non si applica a sostanze e preparati pericolosi esportati verso Paesi terzi; a sostanze e preparati in transito sottoposti a controllo doganale, purche non siano oggetto di trasformazione; all'immissione sul mercato o all'utilizzo a fini di ricerca, di sviluppo e di analisi.

11/07/2005

ABYSTRON.ORG
Fonte: http://www.abystron.org/expo/mondo/2005/sostanze-pericolose.aspx
Data: mercoledì 2 dicembre 2020 - 09:32:42