Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
08:53
Mercoledì
01/04/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Orsomarso/2004/Opinioni/La risorsa mare

Il mare è una grande risorsa da salvaguardare

IL COMMENTO - Pubblichiamo volentieri il commento apparso ieri sull'articolo riferito alla salute del mare in Italia e firmato da Giovanni. Lo proponiamo in quanto inserisce interessanti spunti di riflessione e di confronto su di un tema di così grande importanza.
Il mare è una grande risorsa della Riviera dei Cedri e quindi va protetto. Io ho trovato la spiaggia molto sporca (intere buste di immondizia abbandonate sulla spiaggia quando poco distanti erano presenti i bidoni dei vari lidi, o ancora ferraglia arruginita nella sabbia e così via).
Se ci sono persone che credono che sia normale gettare immondizia, mozziconi di sigarette, pacchi di sigarette etc. sulla spiaggia dovrebbero essere multati da un servizio di vigilanza, che spero un giorno il comune istituirà, non come punizione ma come educazione al rispetto dell'ambiente e della cosa pubblica. E penso che non ci costa molto fare qualche metro per gettare una cartaccia nell'immondizia. Per la qualità dell'acqua marina dell'estate 2005 aiutatemi voi a giudicare perchè nel periodo del mio soggiorno calabrese il mare era agitato: alcuni dicono che è stato sporco altri no e Goletta Verde ha riscontrato che il mare di Scalea (davanti l'Hotel Parco dei Principi) non era inquinato il 1 Agosto 2005.
Della storia dei depuratori non si capisce granchè: pare che proprio ad Agosto ne sia entrato in funzione uno nuovo a Scalea. Se quindi il mare nonostante ciò era sporco c'è dell'altro...scarichi abusivi nel fiume Lao? Come saprete l'acqua del Lao potrebbe essere alterata dalla centrale Enel del Mercure (Laino Borgo) se entrerà in funzione e dalle discariche abusive già rinvenute in prossimità del fiume Lao (e poi si pensa a fare rafting nel Lao prima di capire se qualcuno lo sta inquinando?) che poi sfocia nel mare di Scalea. Ricordiamo che il tratto di costa intorno alla foce del fiume Lao è stato dichiarato non balneabile perchè inquinato.
Ed è molto strano perchè la pressione antropica dovuta ai pochi paesini che si trovano lungo il corso del Lao è minima: qualcuno sversa sostanze inquinanti nel Lao e nel mare di Scalea? Per preservare la bellezza del mare di Scalea, che ha le spiaggie sabbiose più belle che abbia mai visto nonostante conosca il mare di molti paesi esteri mediterranei e non, bisognerebbe vigilare sugli scarichi abusivi nel mare e nei fiumi-torrenti che si gettano nel mare, segnalandoli alla polizia al CFS (1515) come anche i casi in cui persone poco civili si fanno lo shampoo al fiume o nel mare o portano l'auto dentro la foce del Lao per lavarla col sapone.
Rispettiamo, vigiliamo, segnaliamo e creiamo un'opinione pubblica sulla questione salute delle acque marine ed interne della Riviera dei Cedri per evitare che Scalea faccia la fine del litorale Domizio (a nord di Napoli) che un tempo neanche lontano era bellissimo, luogo di vacanza per molti da Napoli-Caserta ma dove ora l'acqua e' marrone. Giò

Giovanni
13/09/2005
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


2 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati