Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits
03:28
Giovedì
27/11/2014
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Conosci Orsomarso Notizie su Orsomarso Regione e provincia Italia Mondo Associazione Abystron La locandina Download

La normativa italiana sui contratti di lavoro a tempo determinato nel settore della scuola è contraria al diritto dell'Unione

LUSSEMBURGO - La normativa italiana sui contratti di lavoro a tempo determinato nel settore della scuola è contraria al diritto dell'Unione. Il rinnovo illimitato di tali contratti per soddisfare esigenze permanenti e durevoli delle scuole statali non è giustificato. È questo, in estrema sintesi, il contenuto della Sentenza della Corte di giustizia dell'Unione europea, abbondantemente anticipata durante le scorse settimane e resa nota il 26 novembre 2014. Nel Comunicato stampa diramato nella stessa giornata la Suprema corte dell'Unione dà ampia contezza della Sentenza nelle cause riunite C-22/13, C-61/13, C-62/13, C-63/13, C-418/13 Raffaella Mascolo e a. / Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

Anche ad Orsomarso vince Oliverio, ma non stravince come nel resto della Calabria

ORSOMARSO - Il risultato delle elezioni regionali nel piccolo centro dell'entroterra alto tirrenico non si discosta dal dato regionale, almeno per quanto riguarda l'affluenza alle urne. Più equilibrato, invece, è l'esito finale che vede sì prevalere il candidato del centrosinistra Mario Oliverio ma con una differenza meno bulgara di voti (46% contro il 42%). Per quanto riguarda le preferenze raccolte dai candidati a consigliere regionale, il mattatore assoluto è stato Giacomo Mancini che ha stracciato tutti gli altri raccogliendo ben 164 voti individuali e trascinando al primo posto il partito di Forza Italia che tocca i 200 voti di lista, oltre il 34%.


 

LUAP "CORRADO ALVARO" - SCALEA

Un'opportunità e un dono per tutti. Si conclude l'esperienza della Locandina domenicale. Grazie don Giovanni!

LA LOCANDINA di don Giovanni Mazzillo - Quello di oggi sarà l'ultimo appuntamento settimanale con la "Locandina di don Giovanni Mazzillo". Non è una scelta della redazione di Abystron, né tantomeno mia personale, ma è la decisione alla quale è giunto l'autore e che noi rispettiamo, ma che ci lascia una certa malinconia. Interpretando anche l'opinione delle tante persone che seguivano puntualmente questo incontro con don Giovanni Mazzillo attraverso il nostro sito, riteniamo che sicuramente ci mancheranno le riflessioni profonde, le idee, le sollecitazioni e le "provocazioni" che puntualmente ci giungevano e toccavano l'animo di ciascuno di noi, rappresentando ora un conforto, ora un incoraggiamento o "semplicemente" un'affettuosa manifestazione di presenza e di amicizia consolidatasi nel tempo.

La risposta seria della buona scuola italiana alla proposta del governo

ITALIASCUOLA - In attesa dei dati sulla consultazione promossa dal governo Renzi sul progetto denominato "La Buona scuola", preannunciati per la prossima settimana, si susseguono in un tam-tam continuo da ogni parte d'Italia, le prese di posizioni, per niente benevoli, da parte di docenti, personale ata, studenti e genitori, sia in forma singola che associata.

I talenti affidatici per conseguire la nostra felicità e favorire anche quella degli altri

LA LOCANDINA di don Giovanni Mazzillo - È frase ricorrente che l'uomo è artefice del suo destino. È vero, ma occorre tener presenti due considerazioni previe. Innanzi tutto che la nostra micro-storia, inserita nella storia del mondo (macro-storia), non è un "destino", perché non è un percorso fatale che a noi spetta solo riprodurre, come gli attori che devono "rappresentare" un copione già scritto. La nostra "storia personale" ubbidisce pertanto non a una predeterminazione, ma ad una libertà individuale, quella di ciascuno di noi, e, tuttavia, non è un valore a sé, come se fosse slegata da tutto, ma è una realtà sempre dinamica e relazionale. Cioè: nasce, si sviluppa e si compie in una rete di rapporti con gli altri.

Da YouTube
Caricamento...
Dal dizionario dialettale
fijjhiu - s. m., figlio.
chiantà (àri) -àtu - v., piantare.
patàna - s. f., patata.
Notizie
Fonte: Google News
Nazionali
Caricamento...
Locali
Caricamento...

Sui rifiuti domina ancora il malaffare. Cambiare soluzioni e modelli è obbligatorio

CALABRIA - Dalla Rete per la Difesa del Territorio "Franco Nisticò", riceviamo e volentieri pubblichiamo integralmente il comunicato stampa che analizza la drammatica questione rifiuti in Calabria e le inevitabili connessioni con le imminenti elezioni per il rinnovo del governo regionale.

Alle porte delle elezioni regionali, a pochi giorni dalla scadenza della proroga della indecente ordinanza di abbancamento in discarica di rifiuti non trattati emanata da Scopelliti, con la quale è stata letteralmente stravolta la normativa comunitaria in tema di ambiente, la Calabria si trova ancora in piena emergenza ambientale e criminale in tema di rifiuti. Nulla è cambiato dall'epoca del commissariamento "formale" del settore durato 15 lunghissimi anni, periodo in cui la criminalità organizzata, con la comprovata collusione di ampi settori della pubblica amministrazione, ha costruito un vero e proprio impero economico a scapito del denaro e della vita dei calabresi.

I capaci e meritevoli e il diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del proprio lavoro(*)

ITALIASCUOLA - A cosa pensavano i padri costituenti quando hanno inserito nella Carta costituzionale della Repubblica Italiana l'espressione "Capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi", per sancire in modo inequivocabile la necessità di garantire i sacrosanti principi di uguaglianza e giustizia sociale per tutti, senza distinzione di ceto di appartenenza ? È una domanda che torna in modo più stringente soprattutto oggi che il problema dei diritti e dei valori di libertà e democrazia agita le vite di milioni di persone le quali, per professione o per naturale frequentazione, pensavano forse che quei principi fondamentali della Costituzione repubblicana, uscita dalla tragedia della guerra e della dittatura, fossero praticamente metabolizzati dal popolo italiano, a cominciare dalla classe politica per finire col popolo sovrano.

Destinare la chiesa materiale alla preghiera e non ad usi impropri

LA LOCANDINA di don Giovanni Mazzillo - Anche questa domenica (32^ del tempo ordinario) cade in una ricorrenza che ne prende il sopravvento. È il giorno anniversario della dedicazione della basilica di S. Giovanni in Laterano, così denominata per il suo antichissimo battistero, ma originariamente dedicata al "Santo Salvatore", dopo la sua costruzione voluta da Costantino. Essendo allora sede del Papa, che la consacrò il 9 novembre 324, è ritenuta la prima di tutte le chiese d'Occidente e da qui la sua "memoria" liturgica, in segno di comunione "cattolica", cioè universale, con tutte le chiese del mondo.


Abystron.org


Add to Google