Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
02:50
Giovedì
26/11/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese

L'amore che accarezza un volto già sfigurato

LA LOCANDINA - Le letture parlano di lebbra e di lebbrosi. La liturgia ci mette davanti uno di loro, che sfidando convenzioni e norme, si avvicina a Gesù, chiedendo il suo aiuto. Come negli altri casi di questa prima parte del Vangelo di Marco, Gesù stende la sua mano e, andando anche lui contro le norme vigenti, tocca il malato. È il primo e più grande miracolo: quello dell'amore che accarezza un volto forse già sfigurato. La guarigione non può non avvenire. L'amore veramente guarisce, guarisce sempre.

6^ Domenica dell’anno (B) 2006
"Impuro impuro!"
e tutta la tua disperata solitudine,
come voleva la legge,
andavi gridando.
Impuro non di una colpa,
ma d'una malattia,
la peggiore, che ti strappava,
brandello a brandello,
la carne e tuttavia
non era ancora riuscita
a sradicare la speranza
e la voglia di essere
un giorno ancora toccato,
perché avevi
anche tu un volto,
immagine del Dio vivente,
sebbene sfigurato.
E venne finalmente quel giorno,
quando Qualcuno non scappò,
ma attese con amore
il tuo avvicinarti.
Diventasti allora più fortunato
di tutti i rimasti
a cantare nel tempio
e di noi tutti che a tentoni
cerchiano di allungare un braccio
al di là di noi stessi.
Colui che tutti inseguiamo
e che continuamente ci sfugge
era lì tutto per te
e stendendo la sua mano
calda d'eterna amicizia
ti accarezzava guarendoti. (GM/12/02/06)

Libro del Levitico (13,1-2.45-46) - "Il Signore disse a Mosè e ad Aronne: «Quando uno ha sulla pelle del corpo un tumore o una pustola o macchia bianca che faccia sospettare una piaga di lebbra, quel tale sarà condotto dal sacerdote Aronne o da qualcuno dei sacerdoti, suoi figli. Il lebbroso colpito dalla lebbra porterà vesti strappate e il capo scoperto, si coprirà la barba e andrà gridando: Immondo! Immondo! Sarà immondo finché avrà la piaga; è immondo, se ne starà solo, abiterà fuori dell'accampamento»".

Vangelo secondo Marco (1,40-45) - "In quel tempo, venne a Gesù un lebbroso: lo supplicava in ginocchio e gli diceva: «Se vuoi, puoi guarirmi!». Mosso a compassione, stese la mano, lo toccò e gli disse: «Lo voglio, guarisci!». Subito la lebbra scomparve ed egli guarì. E, ammonendolo severamente, lo rimandò e gli disse: «Guarda di non dir niente a nessuno, ma và, presentati al sacerdote, e offri per la tua purificazione quello che Mosè ha ordinato, a testimonianza per loro». Ma quegli, allontanatosi, cominciò a proclamare e a divulgare il fatto, al punto che Gesù non poteva più entrare pubblicamente in una città, ma se ne stava fuori, in luoghi deserti, e venivano a lui da ogni parte".
www.puntopace.net
12/02/2006
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati