Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove

Direttore: Pio Giovanni Sangiovanni Credits | Privacy
 
07:21
Giovedì
25/04/2024
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Calabria/2010/Politica locale/Inizia il dopo Russo

Con la riunione della prima assise cittadina, a Scalea è ufficialmente iniziato il dopo Russo

SCALEA - Il dopo Mario Russo a Scalea è ufficialmente cominciato con la prima seduta del civico consesso svoltosi nel tardo pomeriggio di ieri nella sala polifunzionale del Palazzo di Città e presieduto da Pasquale Basile che, da martedì 30 marzo è il nuovo inquilino che occupa la carica più alta del Comune alto tirrenico. Tutti presenti i Consiglieri comunali neoeletti: 13 per la maggioranza (Maurizio Ciancio, Raffaele De Rosa, Giuseppe Forestieri, Raffaele D'Anna, Francesco Galiano, Francesco Acquaviva, Antonio Stummo, Gianfranco Pellegrino, Tiziana De Bonis, Angela Riccetti, Sergio Bloise, Fabio Ferrara e Franco Di Giorno) più il sindaco, e i 7 di minoranza, rispettivamente 3 per Scalea Libera (Alessandro Bergamo, Palmiro Manco e Luigi De Luca), 3 per la compagine "Scalea Adesso" (Mauro Campilongo, Domenico Introini e Giuseppe Bono) e Gennaro Licursi per per "Scalea Liberamente". Anche la sala consiliare era gremita con un pubblico eterogeneo che andava ben oltre i 500 posti a sedere e che ha seguito con interesse i lavori del Consiglio ed ha applaudito frequentemente i vari interventi che si sono succeduti. Nessuna sorpresa per quanto riguarda la comunicazione della nomina della squadra degli assessori comunali: si tratta dei primi 6 eletti nella lista Basile e con la carica di vicesindaco affidata a Maurizio Ciancio.

Dopo i preliminari relativi alla convalida dei consiglieri neoeletti previo esame delle eventuali condizioni di ineleggibilità, si sviluppato un vivace dibattito che si è svolto all'insegna degli auspici di una fattiva collaborazione nell'interesse della città, fermo restando la distinzione dei ruoli fra maggioranza e opposizione che tutti hanno voluto ribadire. Soprattutto da parte del gruppo di opposizione che fa capo a Bergamo è giunto l'invito a superare quel clima di continue contrapposizioni e rissosità che aveva caratterizzato le precedenti gestioni amministrative targate Mario Russo. Da parte dell'ex vicesindaco Campilongo sono stati evidenziati alcuni problemi di merito legati ad alcune delle emergenze che dovranno essere affrontati dal nuovo esecutivo, a cominciare dalla emergenza discarica e la predisposizione degli interventi necessari per affrontare la stagione estiva ormai alle porte.

Da parte del primo cittadino Pasquale Basile è stata ribadita la volontà di non sottrarsi al confronto e alle critiche costruttive dei consiglieri impegnandosi ad investire il Consiglio comunale su tutte le grandi questioni che interessano la vita della città di Scalea.

Per quanto riguarda l'ordine del giorno, su proposta del sindaco, è stata rinviata a data da destinarsi l'elezione del Presidente del Consiglio per dare l'opportunità a tutti i gruppi di confrontarsi e giungere ad una soluzione condivisa, considerata l'importanza istituzionale della figura che andrà a ricoprire la suddetta carica.

 

Pio G. Sangiovanni
11/04/2010
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati