Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
08:58
Sabato
27/11/2021
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Calabria/Anno 2013/Cronaca politica/Tortora nel cuore

LA POLEMICA. «Ma quale "politica virtuosa", hanno affossato un intero territorio»

Da Raffaele Papa, Consigliere comunale della lista "Tortora nel cuore", riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa con il quale rintuzza la polemica aperta già da qualche settimana con l'Amministrazione comunale guidata da Pasquale Lamboglia. Ecco di seguito il testo integrale:

TORTORA - «Ma quale "politica virtuosa", hanno affossato un intero territorio. Dopo circa tre anni di amministrazione Lamboglia, Tortora si ritrova affossata in un baratro, senza ritorno e senza futuro, altro che politica virtuosa. Inesistenza assoluta non solo di uno straccio di progetto ma anche di qualsiasi idea di sviluppo del territorio, abbandonato a se stesso e vittima dell'indifferenza totale da parte di amministratori che sembrano vivere su un altro pianeta, lontani dalle necessità dei cittadini ed il cui unico interesse pare essere coltivare il proprio piccolo orticello.

Una attività amministrativa inesistente che evidenzia arroganza e supponenza politica che mai ha voluto dialogare ne con le altre forze politiche ne con le varie categorie sociali del territorio. Una "scienza" solo sbandierata a parole ma che nei fatti ha soffocato qualsiasi iniziativa, una su tutte la meravigliosa intraprendenza e fantasia, tutta al femminile, che stava trasformando il Corso Aldo Moro in vera zona commerciale, di socialità e di attrazione anche dei comuni limitrofi. Il non aver ancora compreso che il "Comune" è di tutti e non di chi lo amministra e che il loro è un "servizio", li costringe a vivere come in una roccaforte assediata che nega ogni apertura e confronto ed il tutto a danno dell'intera collettività.

Tortora ha perso tre anni ma ciò che è grave è che sta perdendo la speranza che qualcosa di nuovo e diverso poteva nascere e svilupparsi. Nelle operose e ridenti frazioni montane, quasi totalmente asservite alla vicina Lucania, nessuna iniziativa ne proposta nonostante le elevate potenzialità; per il centro storico, sempre più agonizzante, valorizzazione è una parola sconosciuta considerato che sono ancora lontano dall'essere completati i lavori già iniziati dalla precedente amministrazione; la zona marina continua ad essere un dormitorio privo di tutto e l'area del fiume Noce, unica e vera risorsa, è abbandonata ad erbacce e cespugli adornati di rifiuti; questa è oggi Tortora.

La generale crisi ci penalizza ancora di più, attività commerciali che chiudono, disoccupazione che aumenta, giovani che rinunciano a sognare e questi eroi politici del nulla anziché spremersi con tutte le loro forze per inventarsi, immaginarsi e proporre il meglio si arroccano e si perdono in beghe interne agli uffici comunali. È fin troppo facile gestire finanziariamente un Comune che incassa milioni di euro pagati dai cittadini per tarsu, canoni acqua, fognature, concessioni varie ed Imu per la quale è stato preteso il pagamento anche sui terreni incolti, forse raro caso in tutta Italia. Il difficile è far buon uso di tali risorse ed utilizzarle per lo sviluppo dell'economia locale e non sprecarle come la scorsa estate; a tal proposito in data odierna abbiamo chiesto agli uffici comunali copia delle rendicontazioni predisposte da ogni percipiente con lo specifico utilizzo dei fondi pubblici utilizzati, completi di formale riscontro giustificativo quali ricevute, fatture e quietanze a concorrenza dell'importo totale speso di €.75.850,00.

Caro Sindaco questa è pura critica politica, nulla di personale, spiegalo a qualche tuttologo e permaloso componente della tua squadra e smettetela di ricercare, ancora ad oggi, chi vi ha votato e chi no; smettetela di verificare chi critica e chi no, solo dove c'è democrazia, libertà e compartecipazione ci può essere crescita e sviluppo sociale ed economico che con il vostro atteggiamento state notevolmente compromettendo. Per quel che ci riguarda, stiamo solo cercando di fare il nostro dovere di sensibilizzare, stimolare, sollecitare, proporre, senza alcun "nemico" da abbattere ma esclusivamente per il bene della nostra amata cittadina.

A voi il potere di disporre, decidere, amministrare, guardate quindi oltre il vostro naso e cercate di fare qualcosa per Tortora, se vi dovesse riuscire ne saremo tutti contenti.

Buona Epifania 2013».

Tortora li 04/01/2013, Raffaele Papa - Consigliere Comunale Tortora nel Cuore

05/01/2013
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


1 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati