Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove

Direttore: Pio Giovanni Sangiovanni Credits | Privacy
 
17:15
Mercoledì
28/02/2024
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Italia/2007/Rapporto incendi/Aumentano incendi

Incendi boschivi: Calabria e Campania più colpite

ITALLIA - Incendi boschivi 2007: Calabria e Campania le regioni più colpite. La Calabria, con 761 incendi, e la Campania, con 604 incendi, sono le regioni più colpite dalle fiamme. Al 29 luglio 172 denunce in tutta Italia per il reato di incendio boschivo.

Dal 1° gennaio al 29 luglio 2007 si sono verificati complessivamente 4.007 incendi boschivi che hanno percorso 80.086 ettari, di cui 37.074 boscati e 43.012 non boscati. Rispetto allo stesso periodo del 2006 quando i roghi erano stati 3.039, si assiste ad un aumento del 30% del numero degli incendi. In aumento (+373%) anche la superficie totale percorsa dalle fiamme che passa da 21.496 ettari del 2006, agli attuali 80.086. La superficie boscata andata in fumo è notevolmente aumentata (+310%) rispetto alla superficie rilevata nello stesso periodo del precedente anno (9.094 ettari del 2006 contro i 37.074 del 2007), aumentano del 250% anche quelle non boscate (12.402 ettari del 2006 contro i 43.012 del 2007). Dai primi giorni del mese di Luglio c’è stato un aumento delle temperature e l’ingresso nella fase critica estiva. Nella sola settimana dal 23 al 29 luglio 2007 ci sono stati circa 1.029 incendi contro i 438 dello stesso periodo del 2006. In forte aumento anche la superficie totale percorsa dal fuoco: 43.394 ettari del 2007 contro i 2.154 del 2006.

Una situazione d’emergenza che non fa sicuramente abbassare la guardia al Corpo forestale dello Stato impegnato come sempre nelle attività di prevenzione, sensibilizzazione e contrasto del fenomeno.
La mappa dei roghi identifica la Calabria come il posto “più caldo” d’Italia nel periodo 1 gennaio – 29 luglio: 761 incendi.
Seguono la Campania (604), la Toscana (339), il Lazio (293), il Piemonte (273), la Puglia (245) e la Sardegna (219). In Abruzzo si è avuta la più estesa superficie boscata percorsa dal fuoco (6.983 ettari). Seguono: Sardegna (5.474), Puglia (5.293), Marche (4.529) e Calabria (3.339). Per quanto riguarda la superficie media degli incendi (ha/incendio), è ancora l’Abruzzo a far registrare i numeri più alti: 127,3 contro una media nazionale di 20,0. La Valle d’Aosta con appena 6 roghi, è stata la regione con le minori superfici totali colpite dalle fiamme: 6 ettari.
Per quanto riguarda l’attività investigativa, al 29 luglio 2007 i comandi territoriali del Corpo forestale dello Stato hanno denunciato 172 persone per il reato di incendio boschivo: 4 gli arrestati e 168 le persone denunciate a piede libero. Due arresti sono stati effettuati nella provincia di Latina, uno ad Alessandria ed un altro a Cosenza. Per quanto riguarda il numero delle vittime, sono 8 le persone che hanno perso la vita a causa degli incendi.

Fonte: Newsletter Corpo Forestale dello Stato - 8/8/2007
09/08/2007
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati