Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
23:31
Giovedì
17/10/2019
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Italia/2016/Sanità.Incontro Agropoli

Sanità pubblica. Incontro delle associazioni in preparazione dell'appuntamento romano

SANITA' PUBBLICA - Si è tenuta lo scorso 15 luglio ad Agropoli (SA), una delle riunioni dei comitati e associazioni a difesa della sanità pubblica e la conferenza stampa, che anticipa l'importante evento nazionale del 22 luglio a Roma. L'incontro con la stampa, indicato dal circuito nazionale dei comitati in difesa della sanità pubblica, che si è svolto alle ore 18 presso la sala polifunzionale Giovanni Paolo II di Agropoli, ha visto la partecipazione di diversi comitati civici e associazione ed è servito a fare il punto della situazione organizzativa dell'evento che si terrà a Roma presso la sala Verdi dell'hotel Quirinale, al n° 7 di via Nazionale.

L'incontro romano vedrà la presenza dei delegati di 140 comitati civici e associazioni a difesa della sanità pubblica, provenienti da tutta Italia, che hanno dato la disponibilità a partecipare alla riunione per coordinarsi a livello nazionale sul tema: "Sanità pubblica equa e solidale con i bisogni dei cittadini". "Il nostro obbiettivo - è stato sottolineato dagli organizzatori nel corso della conferenza stampa - è di costruire una grande rete Italiani di cittadini e di incontrarci nella Capitale per creare un direttivo capace di coordinare una manifestazione nazionale a settembre e altre iniziative future, affinché la politica e i media si occupino finalmente del diritto alla salute negato a milioni di cittadini".

Presente alla riunione e alla conferenza stampa di Agropoli, Gino Domenico Spolitu, leader del movimento "Sanità per Diritto", che ha sottolineato il grandissimo successo di adesioni registrato, per l'incontro nazionale, previsto per il primo pomeriggio del 22 luglio, assolutamente inaspettato. "Adesso - ha dichiarato Spolitu - i poteri forti della malasanità italiana, cominciano davvero ad aver paura. E' iniziata l'opera dei sottointesi, delle malelingue, dei distinguo, del rilascio di patenti di moralità, delle offerte e di quanto c'è di più subdolo nei maleodoranti meandri del potere. Ma tutto questo, sono certo, non ci fermerà".

19/07/2016
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati