Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
15:52
Mercoledì
06/07/2022
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Orsomarso/2012/Atti vandalici

Solidarietà di Simone Rienti ad Alberto Bottone e Stefano Sangiovanni per i gravi gesti perpetrati ai loro danni

LEGGI IL TESTO INTEGRALE DELLA LETTERA

ORSOMARSO - Le ruote delle autovetture bucate presumibilmente con un coltello di piccolo taglio nella notte fra venerdì 16 e sabato 17 marzo scorso. È successo ad Orsomarso ed ha avuto come vittime il Consigliere comunale Alberto Bottone e l'ing. Stefano Sangiovanni che fa parte dell'Ufficio politico dell'altro Consigliere comunale Simone Rienti, già assessore della Giunta Candia e da oltre un anno collocatosi nei banchi dell'opposizione. Ed è stato proprio quest'ultimo a dare notizia dell'accaduto esprimendo la propria solidarietà ad entrambi in una lettera indirizzata al Sindaco ed al Consiglio comunale di Orsomarso, ai diretti interessati e per conoscenza al Comandante della Stazione dei Carabinieri di Orsomarso e al Prefetto di Cosenza.

«Voglio esprimere piena e convinta solidarietà - si legge nella nota - al Consigliere comunale di Orsomarso Alberto Bottone per il vile gesto perpetrato da ignoti che nella notte fra il 16 e 17 marzo 2012 hanno forato le gomme della sua autovettura parcheggiata nei pressi della propria abitazione. Si tratta di un atto inqualificabile e da condannare con fermezza, qualunque sia la sua matrice, ritenendolo indegno di un paese civile quale Orsomarso è sempre stato. Convinta e affettuosa solidarietà - ha aggiunto Simone Rienti - voglio inoltre esprimere all'ing. Stefano Sangiovanni, importante componente dell'Ufficio politico del sottoscritto, anche lui vittima nella stessa notte di un gesto altrettanto grave, praticamente del tutto simile per le modalità di esecuzione, con l'aggravante, tuttavia, che gli ignoti che se ne sono resi responsabili si sono introdotti abusivamente nel magazzino di proprietà del genitore sito in Orsomarso. Pur non potendo stabilire se vi sia una relazione fra i due episodi, nonostante la perfetta coincidenza dei tempi e delle modalità con i quali sono stati portati a termine, mi preme sottolineare il fatto che si tratta di gesti compiuti a danno di liberi e onesti cittadini che hanno una condotta di vita sia pubblica, che privata, assolutamente trasparente e irreprensibile. Ritengo che simili gesti debbano essere denunciati e condannati con forza e debbano rappresentare un campanello di allarme per le istituzioni, le forze politico-sociali e l'intera comunità di Orsomarso».

Il Consigliere Simone Rienti ha concluso sollecitando il Consiglio comunale a valutare ogni idonea iniziativa tendente a rafforzare nella comunità una cultura della prevenzione e della cittadinanza attiva.

Pio G. Sangiovanni
19/03/2012
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


2 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati