Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
15:41
Lunedì
30/03/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Mondo/2005/Allarme fumo

Allarme dell'Oms: 5 milioni le vittime del tabacco

MONDO - Molteplici le iniziative adottate nel Belpaese per sensibilizzare l'opinione pubblica ad un problema che nel mondo provoca 4,9 mln di morti. L'ex ministro Sirchia: l'80% degli italiani ha capito il divieto.

Smettere una volta per sempre con un vizio che nel mondo provoca circa 4,9 milioni di morti l'anno. Il messaggio è indirizzato agli appartenenti al 'clan' degli accaniti fumatori di sigarette. E l'occassione giusta arriva con la giornata mondiale contro il tabagismo, promossa dall'Oms (Organizzazione mondiale della sanità). Numeri, come sottolinea l'Oms, tendenti ad aumentare se i vari stati non attueranno campagne sempre più "pressanti", per sensibilizzare l'opinione pubblica al problema. "Il trend negativo continuerà - afferma l'Oms - e purtroppo si prevede di arrivare a 10 milioni di morti nel 2020, con il 70% dei decessi concentrati nei Paesi in via di sviluppo".
Per l'occasione, sono molteplici le iniziative adottate nel Belpaese, che dopo l'entrata in vigore del decreto contro il fumo nei locali pubblici dell'ex ministro alla Sanità, Girolamo Sirchia, sembra aver capito la gravità della faccenda. "L'80% degli italiani ha capito il vero significato del divieto di fumo nei luoghi pubblici - ammette l'ex ministro - la prima cosa che mi sento di dire in occasione della giornata di domani è che mi complimento per la partecipazione corale con cui la popolazione ha preso coscienza dei problemi di salute legati alla sigaretta.
Da parte degli italiani, fumatori compresi, c'e' stato un fortissimo consenso e sostegno a questa normativa. Tutti hanno compreso che il fumo, anche quello passivo, non è solo un disturbo, ma anche un danno". Passando alle iniziative intraprese lungo lo stivale, sicuramente originale quella di Milano, dove vari vip in piazza San Carlo insieme al sindaco, Gabriele Albertini, 'armati' di martello attaccheranno la sigaretta a un simbolico chiodo.
Scopo, nenache a dirlo, lanciare un forte messaggio anti-fumo. Per gli amanti del cellulare la società Buongiorno Vitaminic lancia "Oggismetto sms", che offre 2000 abbonamenti gratuiti al nuovo servizio di sms motivazionali, a sostegno di chi vuole uscire dal tabagismo. Studiato in collaborazione con Salvatore La Viola, specialista in tecniche per la disassuefazione dal fumo, il servizio in abbonamento sarà attivato gratuitamente ai clienti che lo richiederanno inviando un sms con la parola "smetto" al numero 340/4334040.
Il servizio dura tre mesi, ma la frequenza degli sms sarà suddivisa in base al tipo di supporto psicologico richiesto per liberarsi dalla dipendenza. Nel corso del primo mese, in cui i sintomi dell'astinenza saranno più forti, l'abbonato riceverà un sms al giorno, ma poi la frequenza degli sms tenderà a diminuire con il passare del tempo, fino a un sms alla settimana nel corso del terzo mese. I testi degli sms affiancheranno passo dopo passo il fumatore, dopo l'ultima sigaretta.
I primi punteranno a supportare la motivazione che ha portato il fumatore a voler diventare ex, mentre negli sms successivi si inviterà a non abbassare la guardia o a bere un bicchiere d'acqua se si sente il bisogno di una sigaretta. Nel frattempo stando alle stime riportate dai farmacisti almeno la volontà degli italiani di "chiuderla" definitivamente con la sigaretta è tanta.
Infatti il 77% dei farmacisti intervistati ha dichiarato di aver riscontrato un aumento nella vendita di prodotti anti-nicotina nell'ordine del 10-30%, mentre un altro 22,5% ha registrato un incremento addirittura tra il 30 e il 60%. I prodotti più consigliati dai camici bianchi del bancone? In testa i cerotti con effetto 16 ore (70,5%), seguiti dalle gomme anti-fumo(23,2%).

Fonte:Tuoquotidiano.it

31/05/2005
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati