Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits
13.49
Venerdì
01/08/2014
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Associazione/2009/Concorso enologico

Orsomarso terra di vini. Domani il primo concorso di uve e vini di Orsomarso

ORSOMARSO - ‘'Orsomarso terra di vini". È questo il tema del primo concorso enologico che martedì 22 dicembre '09 premierà il miglior vino prodotto con uve delle assolate campagne collinari del piccolo centro del parco del Pollino che degradano dolcemente lungo il corso del fiume Argentino e il Lao o guardano alle spiagge della Riviera dei Cedri. L'iniziativa è stata organizzata dall'associazione culturale Abystron, giunta al quindicesimo anno dalla sua costituzione, in collaborazione con Slow Food e Accademina Nazionale del Peperoncino. Si tratta di un evento dal sapore particolare e di assoluta novità nel vasto panorama di manifestazioni natalizie e di inizio anno 2010, organizzate anche ad Orsomarso dalle diverse associazioni presenti sul territorio.

Per la prima volta, infatti, una commissione di esperti enologi e sommelier esaminerà la ‘'bevanda di Bacco'' così come viene ricavata dalla lavorazione delle uve coltivate nelle diverse contrade che rappresentano una parte rilevante dell'area del Doc ‘'Verbicaro'': dalle assolate colline di Bonangelo, Mercurio, Santanario, Olivaro, Licciardi, Sant'Andrea, Pristieri, Manco Castiglione, Colmone, Cioncrima che degradano fino alla piatta Marina, ai vigneti più riservati e arieggiati delle località Mira, Anzo Nicola e Gaccale.

La vera novità consiste nel fatto che questa volta non si andrà ad analizzare e premiare la produzione di vini destinati alla commercializzazione, ma entreremo in qualche modo nei segreti più nascosti e affascinanti di una tradizione antichissima, risalente al mito greco, che vuole questa laboriosa comunità profondamente legata alla coltivazione di storici vitigni e alla produzione propria di un vino da consumare innanzitutto nell'ambito del proprio nucleo familiare e solo in via del tutto eccezionale da concedere a qualche amico non tanto per il denaro, quanto per un gesto di stima, rispetto ed amicizia.

Domani sera, quindi, alle ore 17,00 nel cuore del centro storico di Orsomarso, all'interno della saletta dell'ex cappella settecentesca del Rosario e nelle piazzette adiacenti, andrà in scena un pezzo di storia locale che avrà come protagonista il vino orsomarsese ma vedrà, come degni comprimari, anche stuzzichini e altri prodotti della gastronomia locale che, insieme all'olio delle terre del Lao e dell'Argentino, completeranno l'inimitabile quadro.

Pio G. Sangiovanni
21/12/2009
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati