Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove

Direttore: Pio Giovanni Sangiovanni Credits | Privacy
 
07:10
Venerdì
14/06/2024
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Calabria/NEWS/NEWS/KALABRIA PERDUTA

Nella Calabria "perduta" magno greca di Ettore Bruno. Dove si ergevano città potentissime, vere e proprie superpotenze economiche

CALABRIA NEWS - Si concluderà a Genova, Capitale Italiana del Libro 2023, il lungo e partecipato book tour che ha visto Ettore Bruno presentare "Kalabria Perduta" e "Mitologia Magno Greca", i suoi libri del ciclo magno greco, in numerose città e località calabresi e italiane.
Co questi libri l'Autore si propone il dichiarato obiettivo di diffondere la conoscenza dell'ineguagliato splendore e della grande ricchezza delle città che in un passato grandioso e antico ruotarono attorno alla galassia greco coloniale. Lo scopo principale dei suoi libri - precisa infatti Ettore Bruno - risponde alla volontà di divulgare la grandiosa cultura espressa dalle genti che colonizzarono, popolandole e urbanizzandole, le coste calabresi a partire dall'VIII secolo a.C., quando la Calabria era il centro culturale, politico, commerciale e giuridico del mondo allora conosciuto e attirava da ogni parte pensatori e "migranti".
Zaleuco (il primo Legislatore della storia, vissuto a Locri) e Lisia (uno dei più grandi operatori del diritto dell'antichità, un giurista tra i più raffinati e capaci di sempre, che trascorse parte della vita e compose un buon numero di orazioni giudiziarie a Thurii, in sibaritide), il Brevetto di Sibari (la più antica norma sulle tutele brevettuali), nonché gli accordi internazionali del VI-V secolo a.C. (quello concluso dai Sibariti e dagli alleati magno greci di essi con una popolazione oscura, non ancora individuata, i Serdaioi, e l'antico trattato suggellato tra Reggio e Atene), sono soltanto alcuni degli argomenti trattati dal saggista calabrese e affrontati nei numerosi e partecipati incontri che dall'estate 2021 a oggi lo hanno visto percorrere in lungo e in largo la Calabria e partecipare a diversi eventi fuori dai confini calabresi.
Nel corso degli ultimi due anni, "Kalabria perduta" e "Mitologia Magno Greca" sono stati presentati da Paola e San Lucido (sul Tirreno cosentino) da Caulonia a Corigliano-Rossano (sullo Ionio calabrese), da Altomonte a San Marco Argentano, oltre che in molti paesi e cittadine della Valle dell'Esaro. Il lungo giro di presentazioni partito oltre due anni fa ha toccato, inoltre, diversi e prestigiosi istituti scolastici: dai Licei "Campanella" di Belvedere Marittimo alla Biblioteca "Stefano Rodotà" del Liceo Classico "Telesio" di Cosenza e all'Istituto "Righi" di Reggio Calabria, tutti eventi in cui costante, entusiastica e attiva è stata la partecipazione degli studenti, sempre numerosi, coinvolti e appassionati ai temi oggetto dei libri di Bruno. 
Di grande rilievo, infine, sono state, per partecipazione e interesse: la presentazione di "Kalabria Perduta" nella Sala "Leone" della Biblioteca Nazionale di Cosenza (evento inserito nel calendario ufficiale del Ministero della Cultura), l'evento tenuto presso la Casa del Quartiere San Salvario di Torino, nonché la partecipazione al XXXIV Salone Internazionale del Libro-Torino 2022. Quanto al volume "Mitologia Magno Greca", esso è stato, il 24 settembre dello scorso anno, il riferimento letterario, presso il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, della serata inaugurale della rassegna teatrale "Letture della Magna Grecia", in occasione delle celebrazioni "Bronzi50" e delle Giornate Europee del Patrimonio 2022.
Così, a conclusione del lungo book tour di Ettore Bruno, partito a luglio del 2021 e nelle cui numerose tappe hanno preso la parola circa 150 relatori, l'ultima fase della presentazione dei due libri dedicati alla Magna Grecia (anche se - assicura l'autore - ce ne saranno altri, di prossima, se non imminente, pubblicazione) partirà dalla Biblioteca Comunale di Santena, cittadina della provincia torinese (21 settembre),per giungere subito dopo nella Libreria del Centro Storico di a Genova, Capitale Italiana del Libro 2023 (23 settembre) e concludersi in Piemonte, di nuovo a Santena, dove lo scrittore riceverà il prestigioso premio "Un Calabrese Speciale", che gli sarà consegnato il 24 settembre nel corso di una delle feste patronali più partecipate d'Europa, quella dedicata ai Santi Medici Cosma e Damiano.

07/09/2023
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati
In questa sezione