Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
11:06
Mercoledì
02/12/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Orsomarso/2013/Politica locale/Orsomarso libera. Forestieri

Forestieri critica il gioco delle tre carte dell'Amministrazione comunale

Dal Capogruppo consiliare di Orsomarso Libera riceviamo e pubblichiamo integralmente la lettera indirizzata al sindaco e ai cittadini di Orsomarso

«Oggetto: annullamento e revoca delibere.

Dopo anni di esperienza politica durante i quali ho assistito a tanti colpi di scena con azioni più o meno condivise o criticate, sono rimasto sbalordito con l'ultimo teatrale "gioco delle tre carte" effettuato dall'Amministrazione Comunale del nostro comune.
In data 13/2/2013 con le delibere di giunta numeri 8 e 12 era stata stabilita la selezione per l'assegnazione di incarico di responsabile dell'Ufficio Tecnico e dell'Ufficio Finanziario e ciò perché la mancanza dei responsabili dei settori tecnico e finanziario costringeva in maniera, non molto ortodossa, il Segretario Comunale a ricoprire le tre cariche in contemporanea (si vedano le delibere citate in cui il Segretario Comunale ha apposto la firma come visto di legittimità, come responsabile del servizio tecnico e come responsabile dell'ufficio ragioneria).
A seguito delle citate delibere veniva pubblicato un bando di selezione per l'assunzione a tempo determinato con il quale si invitavano i professionisti che possedevano i titolo richiesti a presentare documentazione utile per stilare una graduatoria per le dette assunzioni. (Per presa di posizione dell'Ordine degli Architetti di Cosenza del 25/2/2013 protocollo n° 711 ed in particolare per il fatto che nell'avviso non fosse prevista la partecipazione alla selezione di candidati in possesso di laurea equipollente a quella prioritariamente richiesta per la copertura del posto, la delibera n° 8 è stata fatta annullare).
Dopo aver ricevuto le varie istanze e proceduto alla valutazione dei titoli si scopre (non si sa chi sia stato folgorato dalla scioccante verità) che le somme necessarie per le due assunzioni non potevano essere utilizzate e si procedeva velocemente a scrivere, votare all'unanimità e rendere immediatamente esecutiva la delibera n° 17 del 13/4/2013 con cui si rileva che occorre dare atto che dai cedolini di riepilogo voci di stipendio forniti dal centro di elaborazione si evince che il totale delle spese per le due figure professionali di cui è stata programmata l'assunzione, nei termini di cui alle delibere sopra citate, è pari ad euro 44.300,10 su base annua e pertanto superiore al limite massimo del 50% previsto dalla legge e bisogna dare atto che, conseguentemente, l'Ente non può procedere al conferimento degli incarichi di che trattasi.
Dopo aver preso visione delle delibere numeri 8 e 12 dove si affermava che la spesa necessaria per le assunzioni trovava adeguata copertura nel bilancio comunale, mi chiedo, con costernazione e sempre più stupore ed amarezza, ma in questo comune si lavora e si cerca di fare l'interesse della cittadinanza o si fanno le cose con estrema leggerezza scoprendo la verità solo occasionalmente? Se così fosse sarebbe scandaloso e darebbe una pessima immagine di Orsomarso e di chi l'amministra.
Serietà vuole che nel momento in cui si dovesse procedere a riparlare di assunzioni in tali settori si debba tenere conto della documentazione presentata e della valutazione dei titoli già effettuata.
Dispiace vedere che l'Amministrazione si esponga a queste cattive figure e che non dia ascolto a chi, come lo scrivente, già altre volte ha proposto soluzioni per risparmiare su diversi sprechi (vedasi interrogazione e proposta sull'uso dello scuolabus) che consentirebbe al comune di Orsomarso di avere a disposizione delle somme utili al miglioramento dei servizi.
A tal proposito, facendomi portavoce di tanti cittadini di Orsomarso, vorrei sapere dal sindaco (se questa volta ci sarà una risposta) come giustifica l'acquisto del vestiario estivo ed invernale (divise) per i vigili urbani, cosa di per sè giusta e prevista dalla normativa, quando dal bilancio si evince chiaramente che le spese del settore vigili urbani superano nettamente le entrate, dimostrando un chiaro malfunzionamento del settore che necessita una regolamentazione utile a rendere lo stesso efficace ed efficiente.
Speriamo che questo appello non cada nel vuoto e che si pensi, finalmente, almeno in questo ultimo tempo di vita amministrativa, al buon nome del comune di Orsomarso ed al benessere dei suoi cittadini, evitando errori e presunti favoritismi».

Orsomarso, lì 20/4/2013.
IL CAPOGRUPPO CONSILIARE DI ORSOMARSO LIBERA - Domenico Forestieri

20/04/2013
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati