Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
10:56
Mercoledì
02/12/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Orsomarso/2013/Politica locale/Pappaterra lascia le deleghe

Il Consigliere Antonio Pappaterra rimette le deleghe nelle mani del sindaco

ORSOMARSO - Il consigliere comunale Antonio Pappaterra ha restituito le deleghe nelle mani del sindaco Paola Candia aprendo formalmente la crisi politica nel piccolo centro montano dell'entroterra alto tirrenico. La decisione è stata formalizzata con una lettera protocollata giovedì scorso e la notizia circolava in via non ufficiale già da un paio di giorni. Non si conoscono le motivazioni addotte da Pappaterra per giungere ad una simile scelta, proprio nel momento in cui lo stesso era impegnato negli incontri di programmazione del calendario delle manifestazioni estive, coordinando le associazioni presenti in paese.

A rendere ancora più incerta la situazione contribuisce anche lo slittamento del preannunciato vertice di maggioranza convocato dal sindaco che, dopo un primo rinvio per giustificati motivi, viene sempre dato per imminente ma che al momento resta soltanto tale.

Nell'attesa delle dichiarazioni del consigliere Antonio Pappaterra che, come si ricorderà, era entrato in maggioranza dopo il polemico strappo dell'ex assessore Simone Rienti, ci limitiamo a richiamare quelle che al momento sembrano essere le cause scatenanti dell'improvvisa presa di distanza e che riconducono all'ultimo Consiglio comunale e alla gran confusione seguita rispetto alla mancata approvazione dell'istanza di privati riconducibile al progetto di installazione di un parco eolico di ben 17 manufatti, in località Paretti del Comune di Orsomarso. Come è stato da più parti notato, dietro la richiesta di autorizzazione alla sistemazione a titolo gratuito della strada comunale di accesso al sito, era implicitamente contenuto un assenso anche all'intervento nel suo complesso. L'assoluta mancanza di una posizione chiara dell'Amministrazione comunale e neanche del Consiglio al proprio interno, rispetto a tale richiesta, per molti ha rappresentato un segno evidente di sfaldamento definitivo della compagine che sostiene il sindaco Paola Candia, che l'iniziativa di Antonio Pappaterra non fa altro che confermare pienamente.

Secondo molti, tuttavia, sarebbero iniziate le manovre di riposizionamento politico dei vari esponenti, malcelato tentativo di recuperare libertà di movimento in vista del complesso lavorio che culminerà nella formazione delle liste per la tornata elettorale amministrativa della primavera del prossimo anno.

05/08/2013
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati