Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
23:24
Giovedì
17/10/2019
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Orsomarso/Cronaca 2018.2019/Borghi della lettura

Il Comune di Orsomarso ha aderito al Network culturale "Borghi della lettura"

ORSOMARSO - Con delibera n.9 della Giunta municipale presieduta dal sindaco Antonio De Caprio, il 24 gennaio scorso il Comune di Orsomarso ha aderito al Network culturale denominato Borghi della lettura, un progetto promosso dall'Associazione Centro Studi storici e sociali "V. Fusco" di Campobasso che ha come obiettivo quello di creare un marchio nazionale per costruire un'offerta di turismo tematico che metta in evidenza le peculiarità locali ambientali e culturali di interesse generale, a cominciare dalle biblioteche storiche dei comuni.

L'altro grande obiettivo è quello di pianificare uno sviluppo basato sulla valorizzazione del patrimonio storico-ulturale e quindi recuperare e rivitalizzare tutti quegli spazi di arredo urbano che sono a rischio di abbandono e degrado, innescando iniziative virtuose anche di tipo economico, capaci di creare un ritorno in termini di immagine, tale da favorire lo sviluppo di un turismo di qualità a livello nazionale e internazionale.

Il progetto prevede l'organizzazione di workshop con gli editori durante i quali si rivolgerà particolare attenzione alla promozione e allo sviluppo del territorio, fondato sulla cultura e sulla diffusione della stessa, quale leva di sostenibilità e di coesione sociale. La partecipazione delle imprese al progetto di sviluppo culturale intende assicurare alle stesse diversi vantaggi in termini di strategia, redditività e condivisione.

Tutte le iniziative dovranno essere programmate in un'ottica di gestione partecipata del patrimonio culturale con il coinvolgimento innanzitutto delle istituzioni scolastiche e del mondo delle associazioni e del volontariato, ai fini di una giusta interazione fra i vari soggetti attraverso laboratori didattici tematici che contribuiscano al miglioramento dell'accessibilità e fruibilità del patrimonio artistico, storico e socio-culturale dei vari paesi coinvolti. Un processo virtuoso, insomma, che trasformi il territorio in un laboratorio di sperimentazione culturale capace di attrarre flussi turistici diversificati e di qualità.

Pio Giovanni Sangiovanni
30/01/2019
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

Allegati