Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
18:38
Giovedì
29/10/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Associazione/2004/comunicato stampa

Comunicato stampa

L’Associazione culturale Abystron, fondata nel 1994 ad Orsomarso dove ha sede, esce al di fuori del ristretto ambito del paese e allarga la propria attenzione a ciò che avviene nel comprensorio dell’alto Tirreno cosentino e del Parco del Pollino. Lo fa utilizzando le vie telematiche, un sito web agile e particolarmente efficiente e veloce che si avvale di un comitato di redazione che si sta allargando a nuovi collaboratori, tutti giovani in possesso di quelle specifiche competenze in grado di interagire con il mondo di internet.
I punti di riferimento restano però il web master Stefano Sangiovanni, ingegnere specializzando in telecomunicazioni e il responsabile Pio G. Sangiovanni, socio fondatore dell’Associazione culturale Abystron della quale è anche presidente. www.abystron.org , questo il nome del sito, è nato come strumento del sodalizio orsomarsese che doveva costituire un punto di riferimento che si occupasse di divulgazione e promozione del lavoro di ricerca storica e culturale svolta da Abystron e più in generale dell’immagine della cittadina di Orsomarso ben al di là degli angusti confini locali.
Un altro elemento che ha dato impulso a questa iniziativa, è stata la volontà di stabilire dei contatti sempre più stretti con centinaia e centinaia di persone native di Orsomarso e le loro famiglie che vivono ormai da decenni in altre regioni d’Italia, d’Europa e nelle lontane Americhe, allo scopo di interagire con loro rinsaldando quel legame affettivo con il paese di origine che mai è venuto meno in loro. Uno strumento efficacissimo, quello di internet, che ha consentito nel giro di pochi mesi di diffondere immagini e storie vicine e lontane in molte case di questi orsomarsesi che con sempre maggiore puntualità hanno preso l’abitudine di connettersi al sito, dove questo era possibile, oppure di stamparne qualche pagina e mostrarla alle persone anziane e a coloro che non avevano la possibilità di essere collegati alla rete. Un’esperienza unica nella quale, significativamente, sono state proprio le nuove generazioni, quelle in cui il legame affettivo con Orsomarso si era in qualche modo trasformato e forse allentato, a compiere quest’opera di riscoperta delle radici e di condividerle con gli adulti ed anziani toccando con mano quelle emozioni e sensazioni forti che le immagini di un paesaggi naturali, di scorci del paese, o di foto storiche possono provocare.
Uno strumento, quello del sito web, che a poco a poco ha sostituito anche il Bollettino di informazione e cultura che per diversi anni, a cadenza non sempre regolare, ha fornito importanti spunti di riflessione all’intera comunità e non soltanto ai soci di Abystron.
Ma la vera svolta si è avuta nella primavera di quest’anno quando si è operato una vera e propria rivoluzione strutturale ed organizzativa; si è deciso di dedicare l’attenzione alle vicende dell’attualità quotidiana del paese, al campionato di calcio di terza categoria, alle festività religiose con i loro riti tradizionali, alle vicende politiche locali con tutto il percorso che ha portato alla formazione delle liste, alla campagna elettorale ed al voto del 12 e 13 giugno 2004 con il quale i cittadini hanno eletto il nuovo governo di Orsomarso.
Un elemento di grande interesse che il sito Abystron offre è la possibilità di inserirsi sulle notizie tramite appositi spazi di commento messi a disposizione nei quali ciascuno può esprimere la propria opinione, lanciare critiche, fare proposte o interagire con altri visitatori. Il successo è stato immediato ed è andato ben al di là di ogni aspettativa, lo dicono i numeri: a fronte di 428 visite e 2521 pagine viste nel mese di giugno scorso, si è avuto un vero e proprio boom a luglio scorso con 1573 visite e ben 9530 pagine viste.
Un successo seguito anche da testimonianze dirette di persone dei paesi della nostra riviera che hanno suggerito di compiere un ulteriore passo, ecco quindi le nuove sezioni del sito dedicate al Parco del Pollino e ai paesi dell’alto Tirreno, da Belvedere a Tortora, ma anche con nuove rubriche come quella curata da Francesco Rienti e Maurizio Bottone e dedicata al computer e ad internet mentre altre ancora sono pronte a partire. Il tutto, naturalmente, è a titolo di volontariato, così come del resto recita lo statuto dell’associazione culturale Abystron.
Insomma sembra sia nato un vero e proprio giornale on line, uno strumento ed uno spazio in più di democrazia, sapendo benissimo che essi non sono mai abbastanza.

03/08/2004
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


4 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati