Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
05:33
Sabato
29/04/2017
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Calabria/Anno 20017/Avamposti d'arte

Al Liceo Metastasio di Scalea al via "Avamposto d'arte", rassegna dedicata al dialogo artistico

SCALEA - "Avamposto d'Arte", la rassegna dedicata al dialogo artistico che raccoglie opere significative di artisti interpreti dell'arte contemporanea di livello internazionale, con il coinvolgimento attivo degli studenti del Liceo Metastasio di Scalea. Evento in programma il 14 gennaio 2017 in concomitanza con l'Open Day, durante il quale il Dirigente scolastico, i docenti e gli studenti del Metastasio accoglieranno gli studenti delle scuole medie del territorio e i loro genitori per la presentazione dell'Offerta formativa della storica Istituzione scolastica superiore del comprensorio della Riviera dei Cedri.

Con il significativo titolo Avamposti d'arte, si svolgerà al Liceo scientifico statale "Pietro Metastasio" di Scalea il 14 gennaio 2017 la giornata dedicata al dialogo artistico che vedrà la partecipazione di artisti interpreti dell'arte contemporanea conosciuti a livello internazionale. Si tratta di un evento di grande interesse culturale che si inserisce a pieno titolo nel quadro delle iniziative più rappresentative che raccolgono gli orientamenti e le sensibilità espressive del variegato mondo della contemporaneità.
L'iniziativa, promossa dal Dipartimento di Disegno e Storia dell'arte del Liceo Metastasio, è stata curata dal prof. Salvatore Pepe, con il coordinamento dei docenti Teresa Depresbiteris e Pietro Giordano. Si tratta sicuramente di un happening che si attesta tra i maggiori eventi culturali ed educativi organizzati nel comprensorio della Riviera dei cedri. In un territorio ad alta vocazione storica, archeologica e artistica, nel quale il Liceo di Scalea si afferma come avamposto della ricerca scientifica e tecnologica nella cultura visiva tra il passato e il presente.
La rassegna si articola in vari momenti: si parte dallo spazio espositivo intitolato "Messaggi d'arte alle nuove generazioni", che presenta opere degli artisti del calibro di Rossana Bucci, Bruno Ceccobelli, Letterio Consiglio, Marcello Diotallevi, Salvatore Dominelli, Lello Esposito, Francomà, Elio Franceschelli, Luigi Impieri, Oronzo Liuzzi, Patrizia Molinari, Vinicio Momoli, Achille Pace, Mario Parentela, Pippo Patruno, Tarcisio Pingitore, Antonio Pujia Veneziano, Umberto Raponi e Massimo Ruiu. Maestri, ampiamente riconosciuti dell'arte contemporanea, protagonisti del dibattito artistico attuale e della seconda metà del 900, che propongono le loro testimonianze artistiche legate al mito, alla poesia e alla spiritualità, attraverso moderne e personali forme espressive. Tutti valori indissolubili di educazione, di pace e di bellezza.
Un secondo spazio della manifestazione è quello dedicato alla "Videoarte" di Orazio Garofano, affermato film-maker calabrese già protagonista alla Biennale di Venezia, che usa Il Video come strumento formativo ed indagatore del mistero del tempo, dei ricordi e come metafora del destino dell'uomo. Saranno proiettati i cortometraggi "Danse Lumière", "Il buon combattimento", "Mare dentro mare" e "Copyleft", videopoesia con testo di Matilde Tortora.
Fra tanti eccellenti artisti, nello spazio intitolato "Esploriamo con l'arte", compaiono anche le opere grafiche di un nutrito gruppo di allievi del Liceo Metastasio di Scalea delle classi IA, IB, IAL, IIA, IIAL, IIB, IIIA, IIIB, IIIBSAP, IVAL, IVBL, VAL, VASAP e VC, che si sono confrontati sul tema "I Miti di ieri e di oggi". All'interno di quest'ultimo è inserita la performance musicale di Arianna Lo Tufo (violino), Giuseppe Spingola (chitarra) della classe IASAP e di Veronica Dito (voce) della IVAL.
Di grandissimo interesse, infine, la Mostra Internazionale di Mail Art che ha un titolo altrettanto evocativo, "Io tra i germi del classico - La creatività artistica nella e con la comunicazione postale", promossa dal Critico d'arte Lidia Pizzo e dal Presidio Areté del Centrum Latinitatis Europae di Siracusa. L'esposizione si propone di salvaguardare la classicità e l'Umanesimo in tutte le sue forme compresa quella artistica, inserita nella temperie culturale contemporanea. Partecipano alla rassegna importanti artisti visivi di varie parti del mondo, che hanno realizzato originali opere che dialogano in un continuum con la storia, attraverso la sensibilizzazione ai temi dell'ambiente, della scienza, della mitologia, della storia, della letteratura, del folklore e della civica convivenza dei popoli e delle culture.
Il Liceo Metastasio di Scalea, guidato dal Dirigente scolastico Filomena D'Amante, si conferma, dunque, come "avamposto" d'arte, di incontro, confronto e promozione culturale. Un grande connubio all'insegna dell'Arte, il cui obiettivo centrale è il coinvolgimento attivo degli studenti alla pratica del fare, del tutelare e alla sintesi-azione di un giusto rapporto al dialogo e alla crescita sociale mediante un rapporto interdisciplinare e interculturale, attraverso i linguaggi artistici nei luoghi del sapere e della conoscenza.
L'arte dunque come personificazione della pace e della prosperità dei popoli, quale comprensione e contributo allo sviluppo della vita culturale, legale, economica e tecnico-scientifica.
Un'arte come proiezione dell'importante ruolo di prodotti dell'intelletto umano, quale giusto significato della tradizione della civiltà mediterranea, in un lembo di terra che è avamposto della cultura europea del passato, del presente e ponte verso il futuro.
L'Esposizione delle opere resterà aperta al pubblico fino al 21 gennaio 2017.

info: Liceo "P. Metastasio" - C.da Pantano 87029 Scalea (Cs) - Tel. 0985 21257 - www.scientificoscalea.gov.it

 

Pio G. Sangiovanni
12/01/2017
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati