Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
20:40
Domenica
19/11/2017
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Calabria/Anno 20017/Petizioni

«ANNULLATE LA STAGIONE DI CACCIA». Una petizione al Presidente Oliverio

In Calabria si chiede al governatore Mario Oliverio e all'assessore all'Ambiente Antonella Rizzo di annullare l'avvio della stagione venatoria a causa della perdurante siccità che ha prosciugato moltissimi corsi d'acqua e sorgenti e dei devastanti incendi che hanno distrutto centinaia di ettari di boschi e di aree di vegetazione. L'iniziativa è stata proposta la scorsa settimana da alcune associazioni anche attraverso una petizione online che ha già fatto registrare migliaia di adesioni.
Di seguito pubblichiamo il testo della lettera e il link per l'eventuale adesione.

«ANNULLATE LA STAGIONE DI CACCIA DOPO QUESTA ESTATE DI INCENDI E DEVASTAZIONI DEI NOSTRI BOSCHI!
Chiediamo a gran voce che sia annullata la stagione di caccia in tutta la Calabria, dopo questo periodo di incendi e devastazioni ripetute nei nostri boschi!
Solo in una settimana di Luglio 2017, sono andati a fuoco gli ettari del patrimonio boschivo che si sono persi in tutto il 2016!
I danni al nostro patrimonio flori-faunistico sono davvero incalcolabili ed è impensabile che non si riesca a concepire una sospensione opportuna alla stagione di caccia, anche e soprattutto per favorire il giusto e corretto ripopolamento delle tante specie animali che sono state letteralmente "falciate" dalle fiamme (essendo il periodo estivo il momento in cui i cuccioli di tutte le specie crescono per poi diventare "adulti")
Statisticamente, almeno due generazioni di animali (genitori e piccoli) hanno trovato la morte nelle fiamme dei roghi (tutti dolosi) che hanno accompagnato e continuano a contrassegnare tristemente l'estate 2017.
Come è possibile che a livello regionale, si decida addirittura di -anticipare- la data della stagione venatoria il 2-3 e 10 settembre e di posticiparne la chiusura al 10 febbraio 2018?
E' mai possibile che gli interessi della lobby dei cacciatori calabresi, siano più forti della salvaguardia del nostro patrimonio faunistico decimato e ridotto a pochi esemplari dai ripetuti incendi e dalla siccità?
Come può la nostra Regione avere richiesto lo stato di "calamità naturale" per quanto riguarda i danni alle colture e alla zootecnia e poi autorizzare il provvedimento per la stagione venatoria?
Il nostro ecosistema non è una proprietà esclusiva dei cacciatori!
Se , dalle molte denunce degli allevatori si evince con chiarezza che la situazione degli animali è disastrosa per quanto riguarda la carenza di acqua e cibo, immaginiamo in quali condizioni versano gli animali selvatici...
E tutti gli uccelli migratori?
Che proprio nelle nostre terre trovavano da sempre conforto e ristoro prima di migrare nei paesi più caldi?
Chiediamo quindi che la stagione venatoria 2017 sia annullata e che si provveda invece, a stanziare dei fondi di emergenza per il ripopolamento faunistico e per la tutela degli animali "superstiti" che necessitano di interventi ad hoc in virtù degli episodi di ripetuti incendi dolosi che hanno minato le basi della loro sopravvivenza nella nostra Regione.»

Salvatore Belfiore Associazione Culturale GALA
Angelo Calzone- Presidente WWF Vibo

PER FIRMARE CLICCA QUI

 

22/08/2017
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

Allegati