Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
22:38
Lunedì
19/08/2019
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Orsomarso/Anno 2015/Taglio legname alveo Argentino

Tagli lungo l'alveo del fiume Argentino. Vivace scambio fra il Movimento Comune Popolare e il sindaco di Orsomarso

ORSOMARSO - Durante le scorse settimane si sono rincorse voci e denunce allarmanti da parte di associazioni ambientalistiche che, talvolta, hanno perso di vista la reale entità del problema. Nel susseguirsi di prese di posizioni, compresa un'intervista del sindaco di Orsomarso Antonio De Caprio, si è inserita anche la voce del Movimento Comune Popolare che, attraverso un comunicato stampa e alcune dichiarazioni-commento del suo responsabile politico, ha cercato di riportare la questione sui giusti binari della discussione di merito, al di fuori da ogni logica estremistica o integralista, finalizzata alla individuazione e pianificazione di necessari interventi di manutenzione dell'alveo del fiume Argentino per prevenire il rischio di esondazioni e i possibili pericoli per la sicurezza delle persone che frequentano la zona.

In una recente intervista il sindaco di Orsomarso Antonio De Caprio rispondeva in modo piccato alle critiche ricevute. «Sono circa due mesi che l'amministrazione comunale di Orsomarso da me presieduta, - affermava - subisce attacchi poco rispondenti al vero su un taglio di alberi che abbiamo ordinato dando incarico all'agronomo Raimondi. Un taglio che - aggiungeva De Caprio - va a salvaguardare l'incolumità dei miei concittadini e di tutti coloro i quali frequentano la valle dell'Argentino. Tenuto conto anche degli enormi problemi avuti già nel 2012 con l'esondazione del fiume e del grave rischio che abbiamo corso nel borgo di Orsomarso. Siamo stati additati come coloro i quali non rispettano la natura, o, addirittura, speculano sulla natura. Questo - ha aggiunto il sindaco di Orsomarso - forse è l'attacco più grave portato nei confronti della mia Amministrazione in quanto si trattava di un taglio di circa 511 piante con un valore, riscontrabile sul tabellario regionale, di circa seimila e settecento euro. Trattandosi di un taglio da eseguire lungo l'alveo del fiume per circa dieci chilometri era più costoso effettuare il taglio rispetto al valore del legname prodotto, per cui già l'aver trovato una ditta che avrebbe fatto il lavoro senza ulteriori somme di danaro, senza aggravi per l'ente, era senza dubbio l'ideale. A causa di questi attacchi sugli organi di stampa, ho dovuto bloccare i lavori». A conclusione della sua intervista il primo cittadino di Orsomarso preannunciava l'effettuazione di un sopralluogo con i funzionari preposti del Parco e del Corpo Forestale dello Stato per verificare in maniera ancora più approfondita la fattibilità degli interventi di taglio.

Una presa di posizione alla quale ha risposto in modo molto critico in una nota sul proprio blog, il Movimento Comune Popolare: «Il sindaco di Orsomarso - scrive Stefano Sangiovanni - continua a mostrare insofferenza verso ogni appunto avanzato dall'opposizione consiliare o da cittadini interessati alle sorti del proprio territorio e conferma di avere poca dimestichezza con le logiche democratiche. A causa dei nostri "attacchi" ci fa sapere che controllerà meglio la situazione, e questo è certamente un bene. Poi però si assuma la responsabilità di un doveroso intervento, che in realtà è la cosa che abbiamo chiesto. La manutenzione dell'alveo del fiume, che va fatta a protezione del territorio e delle aree abitate che vi insistono, non può essere azione predatoria ai danni dell'ecosistema. È evidente però che la necessaria tutela non può che avvenire attraverso lo scrupoloso controllo degli Enti preposti, che sono stati allertati: Parco, Riserva, Guardia forestale... Non sappiamo ancora se è vero, a quanto afferma qualcuno, che il sindaco abbia rinunciato all'operazione. Se così fosse dovrà comunque rendere delle spiegazioni, e non potrà cavarsela con le insensate dichiarazioni del video. Come opposizione consiliare di Orsomarso, - conclude la nota di Comune Popolare - chiederemo immediatamente maggiori informazioni e magari la convocazione di un Consiglio comunale aperto a cittadini, tecnici e ambientalisti».

21/01/2015
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

Allegati

Thumbnail image for /public/upload/2015/1/635574654287897723_10599642_10203699496082202_4058701599083384461_n.jpg
Uno scorcio del fiume Argentino
Uno scorcio del fiume Argentino