Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
09:14
Domenica
05/12/2021
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Calabria/Anno 2013/Notizie/Morto mons Domenico Crusco

E' morto il vescovo emerito della Diocesi di San Marco-Scalea mons. Domenico Crusco

SAN MARCO ARGENTANO - Il Vescovo mons. Leonardo Bonanno, unitamente al suo Presbiterio annuncia con dolore la dipartita di S.E. Rev.ma mons. Domenico Crusco, Vescovo emerito della Diocesi, avvenuta oggi a Grisolia, suo paese natale.

Questa sera nella chiesa di S. Antonio in Grisolia si terrà una veglia di preghiera e domani una celebrazione di suffragio prima che la salma venga trasferita in Duomo alle ore 12 dove rimmarrà esposta fino alle 10,30 di martedì 27 allorché si svolgeranno le solenni esequie.

Mons. Crusco era nato a Grisolia il 19 agosto 1934; e aveva compiuto gli studi ginnasiali nel Seminario diocesano di San Marco Argentano e frequentò il liceo classico nel Pontificio Seminario Pio XI di Reggio Calabria e poi i corsi di teologia al Pontificio Seminario San Pio X di Catanzaro.
Ordinato sacerdote il 16 luglio 1961 dal Vescovo mons. Luigi Rinaldi, nella Cattedrale di San Marco Argentano, ha esercitato il suo ministero sacerdotale prevalentemente come Rettore del Seminario diocesano, educatore di tanti ragazzi molti dei quali oggi sacerdoti.

Dopo aver svolto altri delicati incarichi in diocesi venne consacrato vescovo il 20 aprile 1991 e destinato alla Chiesa di Oppido Mamertina-Palmi, della quale è stato Pastore per oltre otto anni. Il suo episcopato quale vescovo della Piana si distinse nella fondazione di numerose opere di carità e rivolse una particolare attenzione ai problemi legati allo sviluppo di quel territorio.
Il 6 marzo 1999 Giovanni Paolo II lo trasferì dalla sede di Oppido Mamertina-Palmi a quella di San Marco Argentano-Scalea, sua diocesi di origine; tornava arricchito della esperienza pastorale di una diocesi più vasta e complessa.

A San Marco Argentano, per dodici anni ha guidato come Pastore vigile, attento, e premuroso il popolo santo di Dio. Tante sono state anche le opere da lui realizzate in favore delle comunità parrocchiali e soprattutto le sue attenzioni particolari rivolte al Santuario Regionale del Pettoruto, e nel totale restauro della Chiesa Cattedrale, dell'Episcopio, e della Curia Vescovile, la celebrazione del Congresso Eucaristico. Ha avuto sempre a cuore la cura delle vocazioni sacerdotali, e ha profuso tutte le sue energie per il decoro del Seminario, da lui sempre considerato "pupilla dei suoi occhi".

San Marco Argentano, 25 agosto 2013            Umberto Tarsitano, Direttore UCS

25/08/2013
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

Allegati

In questa sezione