Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
15:10
Giovedì
06/08/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Orsomarso/2009/Questione sanitaria/Iniziativa associazione civica

L'associazione civica annuncia nuove iniziative per risolvere il problema del medico di base

ORSOMARSO - La questione sanitaria, con circa 400 pazienti rimasti ormai orfani di un medico di fiducia, resta ancora irrisolta ad Orsomarso. Dopo l'iniziativa dei consiglieri di minoranza che hanno chiesto al sindaco Paola Candia la convocazione di un Consiglio comunale straordinario sull'argomento, si muove anche il Comitato civico ‘'Orsomarso vivrà'' che da qualche mese, dall'epoca in cui il Comune di Orsomarso era retto dal Commissario straordinario, sta seguendo il problema tentando in tutti i modi di ottenere una soluzione definitiva che restituisca a tanti cittadini certezza di diritto, tranquillità e fiducia nelle istituzioni.

È stato il responsabile del sodalizio Isidoro Forestieri ad annunciare nei giorni scorsi un'iniziativa forte che possa scuotere i vertici dell'Azienda sanitaria provinciale che fin qui si è trincerata dietro un atteggiamento burocratico di assoluto diniego di qualsiasi ragionevole proposta. L'idea è quella di organizzare entro breve tempo un'assemblea pubblica durante la quale confrontarsi e rilanciare azioni di lotta incisive che sblocchino la situazione.

"È importante - ha dichiarato Isidoro Forestieri - che l'Azienda sanitaria provinciale si renda conto che vi sono centinaia di persone la cui salute è quotidianamente messa a rischio per il fatto che fino ad oggi, a distanza di 6 mesi dal pensionamento del dott. Gino Candia, non si è ancora riusciti a destinare un medico di base che si occupi a tempo pieno della comunità di Orsomarso. È inaccettabile - ha concluso - che si prosegua ancora con la logica dei rinvii e delle perdite di tempo mentre persone anziane e malate vivono nella più totale precarietà; per questo motivo la nostra azione non si fermerà finché non si sarà posta la parola fine a questa assurda telenovela".

Gli obiettivi del comitato civico sono molto chiari: riportare innanzitutto la situazione alla normalità, riconoscimento della zona carente e, infine, istituzione di una postazione di Guardia medica notturna e festiva.

Pio G. Sangiovanni
22/07/2009
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati