Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
12:58
Lunedì
05/12/2022
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Orsomarso/2010/Gallo su sanità

Il Consigliere Gallo interroga Scopelliti sulla questione Sanità di Orsomarso

ORSOMARSO - Garantire l'assistenza sanitaria di base ai cittadini di Orsomarso. La perentoria richiesta è del consigliere regionale dell'Udc Gianluca Gallo che questa mattina ha rivolta un'interpellanza all'Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza, al Governo regionale e, quindi, al suo Presidente e Commissario straordinario alla Sanità Giuseppe Scopelliti.

«Tutto ha avuto inizio - scrive Gallo - nel febbraio del 2009, quando l'unico medico di base da anni attivo in paese è stato collocato in pensione. Pochi giorni dopo, su incarico dell'Asp, un medico di base non massimalista apriva un proprio ambulatorio ad Orsomarso, prestando la propria assistenza, per ragioni di ordine autorizzativo ed amministrativo, limitatamente ad un numero massimo di 800 assistiti. Per tale motivo, tuttavia, almeno 700 cittadini rimanevano sprovvisti, in tutto o in parte, di assistenza sanitaria di base e perciò costretti ad emigrare nei centri viciniori persino per una semplice ricetta o per curare una banale influenza, con gravissimi disagi soprattutto per anziani e disabili, dal momento che il presidio di Guardia Medica più vicino è situato a Santa Maria del Cedro, a 20 chilometri di distanza, mentre l'ospedale più prossimo, quello di Praia a Mare, dista ben 40 chilometri, peraltro percorribili con difficoltà e tempi lunghi, data la condizione orografica del territorio e l'inesistenza di strade di collegamento veloci. A fronte di ciò - aggiunge l'esponente dell'Udc - a più riprese e con atti ufficiali l'Amministrazione Comunale sollecitava l'Asp di Cosenza a dare soluzione alla problematica, senza tuttavia ottenere esito positivo».

Una situazione grave che, come si ricorderà, ha innescato una lunga polemica e che, malgrado i ripetuti solleciti, le petizioni popolari e le proteste politiche e sociali, l'Asp non ha individuato soluzioni idonee, sebbene il Comune di Orsomarso avesse messo a disposizione i locali necessari ad ospitare in paese un presidio di Guardia Medica festiva e notturna. Uno stato di cose che porta ora il consigliere Gianluca Gallo a chiedere al Governatore e commissario per la sanità Giuseppe Scopelliti «se il Governo regionale sia a conoscenza della situazione e se e come intenda procedere per garantire il diritto alla salute ed all'assistenza sanitaria di base dei cittadini di Orsomarso».

Pio G. Sangiovanni
10/12/2010
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati