Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
20:08
Lunedì
23/09/2019
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Orsomarso/TERZA CATEGORIA 2010-11/XVIII Giornata

Con una rete di De Lia al novantunesimo l'ASD Orsomarso fa suo il match col Verbicaro e vola in classifica

 FOTOGALLERY

VERBICARO - Con una rete dell'idolo dei tifosi, il bomber De Lia, segnata nel primo minuto di recupero, l'ASD Orsomarso espugna il campo del Verbicaro mantenendo la tabella di una marcia che può definirsi davvero trionfale. Una partita giocata con grandissima intensità da entrambe le squadre su un campo reso pesante dalla pioggia che ha continuato a cadere durante tutto il corso della gara. Certo le condizioni del terreno di gioco non consentivano giocate di fino, ma ciononostante, i giocatori di entrambe le formazioni hanno dato il massimo tentando in tutti i modi di andare in goal. La cronaca del match è costellata di episodi che hanno messo in mostra le qualità tecniche e la solidità dell'Orsomarso che subito dopo il via ha sfiorato la rete con De Lia, entrato in area dopo un'ottima triangolazione con Galtieri e concludendo al fil di palo, con la palla che usciva di un niente dando l'illusione del goal.

Ma i padroni di casa non sono stati certo a guardare, ribattendo colpo su colpo e mettendo sul terreno un grande agonismo delle sue velocissime ali che hanno dato il suo bel fare agli esterni dell'Orsomarso Nepita Angelo e Pappaterra, finiti entrambi sul taccuino dell'arbitro. Nel primo tempo altre due nitide palle goal per gli ospiti, sempre con De Lia che ha sul sinistro la possibilità di mettere in rete a tu per tu con l'estremo difensore, ma in entrambi i casi il portiere del Verbicaro dice no con interventi davvero decisivi. Per quanto riguarda i padroni di casa insidiavano la porta difesa da Marco Nepita con calci piazzati e con pericolose incursioni e tentativi di sfondamento. La prima frazione di gioco si chiudeva con due minuti di recupero e sotto una sferzante pioggia.

Nel secondo tempo il copione della partita non cambia, le squadre appaiono chiaramente sempre più provate ma non smettono di darsi battaglia nel tentativo di violare la rete avversaria. Ed era proprio il Verbicaro a sfiorare la segnatura con una grande punizione dal limite deviata da Marco Nepita contro la traversa; era un pericoloso segnale per l'allenatore ospite che correva ai ripari inserendo prima Emanuele Rotondaro al posto di un ottimo Galtieri e successivamente Posteraro che rilevava Pappaterra. Intanto il cronometro scorreva inesorabilmente e la gara subiva un inevitabile calo di intensità ma non della voglia delle squadre di aggiudicarsi l'intera posta. Da registrare l'ennesima ghiotta occasione sciupata da Fontaine che, liberato davanti al portiere, dal vertice dell'area piccola sparava abbondantemente alto.

Si giungeva così al novantesimo con l'arbitro che indicava 3 minuti di recupero e il sornione Posteraro che conquistava con mestiere una punizione nel cerchio del centrocampo. Sul punto di battuta va Blundi che calcia a spiovere al centro dell'area dove il bomber De Lia compie il suo capolavoro: va allo stacco di testa bruciando sul tempo i ben piazzati difensori del Verbicaro, l'impatto col pallone è perfetto, la sfera finisce nell'angolo a mezza altezza alla sinistra del pur bravo portiere che, vanamente proteso in tuffo riesce soltanto a toccare la palla che finisce in rete. L'entusiasmo sale alle stelle, sia sugli spalti da parte del folto gruppo di tifosi orsomarsesi, che in campo con tutta la squadra, panchina compresa che corre a festeggiare il proprio goleador.

I restanti due minuti trascorrono velocemente e arriva il triplice fischio dell'arbitro che sancisce una vittoria meritata dell'Orsomarso e l'onore delle armi al Verbicaro che ha giocato ad armi pari accarezzando per alcuni tratti della gara il sogno di ripetere l'exploit dell'andata quando riuscì ad espugnare il campo di Orsomarso. Stavolta però è successo l'inverso, cosa che ha ulteriormente aumentato l'entusiasmo dell'ASD Orsomarso. Una breve nota, infine, per l'arbitraggio: buona direzione di gara con interruzioni di gioco ad ogni contatto, anche quelli meno ruvidi; almeno 8 cartellini gialli equamente distribuiti. Ma era l'unico modo per tenere in pugno la partita, e c'è perfettamente riuscito, aiutato anche dalla grande sportività dimostrata dai giocatori in campo.


LA SITUAZIONE (di Valerio Palombino)
Con questa importantissima vittoria l'Orsomarso, conserva il vantaggio di tre punti sul Fagnano vittorioso sabato per ben 4-0 contro il Diamante, grazie ad Aiello, Mollo (doppietta) e infine Cipolla. Nei match della domenica oltre a Verbicaro-Orsomarso spiccava Malvito-Sannciolese finita per ben 4-1 per il Malvito grazie alle reti di De Luca doppietta,Orsomarso e Callisto. Goleada del S.Domenica contro i Falchi Rossi finisce per ben 7-0 i gol sono stati messi a segno da Oliva autore di una tripletta, dal capitano Riccetti il quale segna una doppietta, infine Mazzei e Forestieri, con questa vittoria il S.Domenica si porta in piena zona play-off. Infine il Marcellina batte il sempre più in crisi Cleto il quale non vince da ben cinque partite il match si conclude per 3-1 per il Marcellina grazie alle reti di Donato,Minervini ed Arieta. Il prossimo impegno per l'Asd Orsomarso sarà in casa con il Malvito.

Formazione (4-4-2)

Nepita M., Pappaterra, Blundi, Farace Gianni , Nepita A., Fontaine, Rontondaro M. , Nepita A., Rotondaro A., Galtieri, De Lia

A disposizione
Forestieri,Nepita F., Posteraro, Farace Gabriele, Corbelli, Bianco, Rotondaro E.


RISULTATI XVIII giornata
Marcellina 3-1 Cleto
Malvito 4-1 Sannicolese
Santa Domenica 7-0 Falchi Rossi Falconara
Verbicaro 0-1 Orsomarso
Diamante 0-4 Fagnano
Riposa : S.Agata d'Esaro

 

Pio G. Sangiovanni
13/03/2011
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati
In questa sezione