Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
21:05
Mercoledì
05/08/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Calabria/ANNO 2014/Elezioni BCC Verbicaro

BCC Verbicaro. Arturo Riccetti eletto nuovo Presidente

ALTO TIRRENO - Alla Banca di Credito Cooperativo dell'Alto Tirreno, con sede a Verbicaro, finisce l'era Zito. Il nuovo Presidente è Arturo Riccetti. È questo il responso decretato democraticamente dall'Assemblea dei soci che, nella giornata di ieri, domenica 4 maggio 2014, hanno votato per il rinnovo delle cariche sociali. Si è trattato di una giornata molto intensa che, soprattutto in mattinata durante lo svolgimento dell'assemblea ha fatto registrare momenti di tensione altissima, in particolare durante la discussione sull'approvazione del Bilancio, quando si era sparsa la voce su una possibile volontà di rinvio del voto da parte della componente che fa capo al Presidente uscente Giuseppe Zito.

Sulla discussione ha pesato moltissimo lo scontro fra aspre polemiche che, a questo punto si concluderà nelle aule giudiziarie, con al centro la decisione del Coniglio di Amministrazione presieduto da Zito, di dichiarare incandidabile Arturo Riccetti alla carica di Presidente dell'Istituto di credito. Come si ricorderà, Riccetti aveva presentato ricorso alla Magistratura per chiedere l'annullamento della decisione del CDA di incandidabilità. Il Presidente del Tribunale delle Imprese di Catanzaro il 30 aprile 2014 aveva disposto la sospensione dell'esecuzione della delibera impugnata da Arturo Riccetti, riammettendolo, di fatto, a concorrere per la carica di Presidente della BCC di Verbicaro. Si è assistito ad un vero e proprio braccio di ferro con scambi di accuse anche pesanti, finché non si è giunti ad una mediazione onorevole per tutti che ha consentito di uscire dall'impasse e procedere speditamente con la trattazione dell'ordine del giorno che prevedeva al primo punto l'Approvazione del bilancio e a seguire, l'allestimento del seggio elettorale e l'avvio delle operazioni di voto.

Queste ultime si sono svolte in assoluta tranquillità per tutto il pomeriggio di ieri e hanno fatto registrare un'altissima partecipazione al voto: 829 soci su 1030 aventi diritto (ben l'80,5 %), dei quali 194 per delega (18,83%). Una grande prova di democrazia, è stato il commento unanime e bipartisan immediatamente dopo la chiusura del seggio. Intorno alle ore 21,30 è iniziata la lunga notte dell'attesa dei risultati con lo spoglio delle schede votate che hanno decretato l'elezione del Collegio sindacale (1 effettivo e 2 supplenti), i 6 componenti del Consiglio di amministrazione e, da ultimo, l'attesissimo verdetto che ha sancito la fine della gestione ultradecennale di Giuseppe Zito e l'elezione, per uno scarto di 29 voti, dell'attuale Assessore provinciale Arturo Riccetti.

Questo è l'esito del supremo organo su cui si incardina la struttura stessa dell'Istituto di Credito Cooperativo che è presente sul territorio dell'Alto Tirreno dal 1982. Passano sicuramente in secondo piano il corso naturale delle aule giudiziarie, a cominciare dagli esiti dell'udienza dell'8/05/2014, h11,00, del Tribunale delle Imprese di Catanzaro che si dovrà pronunciare nel merito per la conferma, modifica o revoca del provvedimento di sospensione della delibera del CDA che aveva dichiarato Riccetti incandidabile.

05/05/2014
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

Allegati

Thumbnail image for /public/upload/2014/5/635349137051797161_arturo_riccetti_2.jpg
Arturo Riccetti
Arturo Riccetti
In questa sezione