Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
22:32
Giovedì
17/10/2019
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Calabria/2009

2009


23/12/2009

Franco Bruno lascia il PD. "Inutile andare avanti. Mi fermo qua!"

«Carissimi, mi rivolgo a voi per rassegnare formalmente le mie dimissioni da segretario provinciale e dal PD».

POLITICA - In una lettera al segretario regionale Carlo Guccione e al candidato alla segreteria regionale alle primare Caminiti, il segretario provinciale del Partito Democratico sen. Franco Bruno ha rassegnato le dimissioni sia dalla carica che dal partito. Si tratta di una scelta non certamente facile e neanche presa a cuor leggero, ma dettata da ragioni prettamente politiche e che segnano in modo tangibile il malessere che attraversa in profondità il PD calabrese nel quale sembra sia in atto una deriva verso non si sa dove. Certamente ben lontano dalle basi valoriali e culturali di riferimento che avevano fatto nascere questo partito. Quale sarà adesso l'approdo di Franco Bruno, visto che, com'era naturale che fosse, non si dimette dalla politica? Non è difficile immaginare una sua confluenza nelle file delle "API" di Rutelli al battesimo del cui movimento era presente. Ma è proprio questa scelta che lascia non poco perplessi e fa sorgere spontaneo il dubbio: Non è che per tentare di uscire finalmente al largo dalle secche di un partito immobilizzato e lacerato da faide vecchie e nuove, Franco Bruno finirà per infilarsi da sè un'altra camicia di forza ? (PGS)

Di seguito pubblichiamo il testo completo della lettera

15/12/2009

La solidarietà fra le scuole per Telethon riscuote pieno successo

SCALEA - L'iniziativa di sostegno alla maratona "Insieme per Telethon" per la raccolta di fondi per la ricerca contro le malattie genetiche, alla quale hanno aderito, raccogliendo l'invito dell'Ufficio Scolastico Regionale della Calabria, il Liceo Scientifico Statale ‘'Metastasio'' e la Direzione didattica di Scalea e l'Istituto Comprensivo ‘'Don Bosco'' di Corigliano-Cantinella, con il sostegno della Confagricoltura Calabria e della Libreria ‘'Victoria'' di Praia a Mare, ha riscosso un grande successo coinvolgendo gli studenti, il personale docente e non docente e le famiglie.

07/12/2009

A Lamezia il Forum ambientalista delle associazioni, movimenti e comitati Calabresi

Si è tenuto domenica 6 dicembre a Lamezia Terme presso il centro congressi "agroalimentare" il Forum della associazioni ambientaliste calabresi. Ecco il comunicato stampa diramato al termine dei lavori.

COMUNICATO STAMPA

Basta con l’abbandono progressivo dell’intero territorio calabrese contaminato da ogni sorta di materiale tossico-nocivo e radioattivo. Basta con una politica della gestione dei rifiuti che si è ridotta esclusivamente a gestire  discariche disseminate per l’intera Calabria in attesa della loro saturazione. Basta ancora alla mercificazione dei beni comuni ed ad una progressiva cementificazione dei territori per realizzare opere spesso dispendiose e poco utili per un sviluppo reale delle Calabria.

07/12/2009

Cani randagi: il veleno non risolve il problema, anzi complica la vita ai cittadini

Le associazioni La Scossa,  i Vas e il comitato dei volontari anti-randagismo chiedono aiuto ai Sindaci e al Presidente della Comunità montana di Verbicaro.

SCALEA - "Chiediamo aiuto alle istituzioni, ai sindaci del comprensorio tirrenico e, in particolar modo, per il ruolo politico di coordinamento programmatico che rappresenta, al Presidente della Comunità Montana di Verbicaro , Riccardo Benvenuto". E' l'appello del presidente dell'associazione La Scossa, Antonio Pappaterra, del dirigente Vas di Scalea, Antonio Maiuro e dei volontari del comitato anti- randagismo, Giulio Santo e Ivan Basso, che riguarda il grave problema dei gatti e dei cani randagi e del suo risvolto negativo sull'intero territorio dell'Alto tirreno cosentino. In questi giorni sono numerosi i casi allarmanti che riguardano aggressioni, avvelenamenti in massa di cani randagi...

02/12/2009

La tratta dei pendolari. Tra preoccupazioni e consapevolezza dei propri diritti

ALTO TIRRENO- I lavoratori pendolari che utilizzano quotidianamente il treno nella tratta Cosenza-Sapri tornano a far sentire la loro voce. I toni sono abbastanza pacati ed all'insegna della buona educazione ma fra le righe della lettera sottoscritta dai rappresentanti del Comitato, Antonella Cosentino, Vincenzo Sangiovanni, Filippo Matellicani e Vito Laino, si coglie tutta l'amarezza e la preoccupazione di chi, evidentemente, è stato sempre considerato, nella cosiddetta logica aziendale un semplice numero. Preoccupazione, dunque, ma anche la consapevolezza dei propri diritti ad essere informati e coinvolti nelle scelte che vengono adottate e che li riguardano direttamente in quanto cittadini e utenti. La questione stavolta riguarda i nuovi orari e la riorganizzazione del servizio dei treni di linea Cosenza-Paola-Sapri che andranno in vigore fra un paio di settimane e che, evidentemente, sembrano fatti a posta per aumentare i disagi di chi quei treni deve utilizzarli ogni giorno per andare al lavoro.

27/11/2009

La scossa: ancora altri scempi per le vie del centro storico di Scalea

Comunicato stampa

SCALEA - «Il coordinatore giovanile de "La Scossa", Mazzei Mattia , ringrazia le autorità per aver risolto il problema in Via Biagio Rinaldi, dove erano stati buttati vari quintali di rifiuti e materiale di risulta in un giardino privato. Occorre sottolineare però, - ha ribadito in una nota il coordinatore dell'associazione di Scalea,- che sono molte le zone del borgo antico da mettere in primo piano per il loro stato di degrado».

27/11/2009

Verdi: Questioni ambientali, che si avviino gli strumenti!

La costituzione ATO è indispensabile! Un Parco Marino se esiste deve operare, oppure , si deve ritenere "nullo per incapacità", quindi azzerare.  Il comunicato stampa dei Verdi del Tirreno.

I VERDI del Tirreno intervengono a sostegno della proposta lanciata dalla stessa Federazione Provinciale in merito alla questione "Emergenza rifiuti - Piano provinciale dei rifiuti e l'indispensabile avvio dell'ATO 1 di Cosenza ".

Altri in questa sezione