Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
20:42
Sabato
19/09/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Calabria/Precedenti/Parco del Pollino/Riperimetrazione

In Consiglio nuova proposta di riperimetrazione

ORSOMARSO - Si discuterà di riperimetrazione del Parco nazionale del Pollino nel Consiglio comunale di Orsomarso convocato in seduta straordinaria ed urgente per questa sera alle ore 20 presso la sala delle adunanze. L’iniziativa è stata assunta dall’Amministrazione guidata dal sindaco Angelo Paravati e fa seguito ad una serie di incontri svoltisi nei giorni scorsi sia a Roma presso il ministero dell’Ambiente, che a livello locale con il sindaco di Papasidero Mario Bloise e con alcune rappresentanze delle associazioni venatorie.
Il problema è abbastanza noto e riguarda la proposta di revisione in senso restrittivo dell’area del Comune di Orsomarso ricadente all’interno della perimetrazione del parco. In particolare sembra che la proposta che sarà sottoposta al vaglio del civico consesso, per il successivo inoltro all’Ente di gestione e quindi al ministero dell’Ambiente, preveda l’esclusione della parte di territorio riguardante le località Cotura, Olivaro, Ciminniti e Valle Palazzo fra il corso del fiume Lao, il sito dove sorge la centrale idroelettrica dell’Enel e l’altopiano di Scorpari fino alla strada di collegamento per Mormanno.
Un’area che, secondo i latori della proposta, non rivestirebbe particolari valori ambientali da tutelare e il cui aspetto sarebbe già stato di fatto modificato dal grande tubo della condotta forzata che l’attraversa perpendicolarmente a qualche centinaio di metri dal torrente Scaricapietre che segna il confine fra i comuni di Orsomarso e Papasidero. La decisione dell’Amministrazione comunale di Orsomarso di riprendere in mano l’annosa questione della revisione della perimetrazione dell’area protetta, si colloca comunque nell’ambito della più ampia discussione che nel corso dell’ultimo anno ha coinvolto numerosissimi comuni calabresi e lucani, che hanno avanzato proposte sia di nuova inclusione che di esclusione, e la cui ipotesi definitiva sarebbe già stata predisposta dal ministero dell’Ambiente per la definitiva approvazione.
Altro argomento sul quale il consiglio comunale di Orsomarso è chiamato a pronunciarsi è la proposta di cessione al comune della proprietà della strada realizzata dall’Enel negli anni ottanta, per servire gli impianti della centrale idroelettrica Palazzo II e che porta a Mormanno e Campotenese. Una questione, quest’ultima, sulla quale il dibattito è ancora aperto e permangono dubbi ed incertezze, soprattutto per quanto riguarda i costi di manutenzione di questa strada di montagna di cui il Comune di Orsomarso dovrebbe farsi carico.
(sanpiogio)
27/12/2005
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati