Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
03:59
Giovedì
08/12/2022
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Orsomarso/2006/Politica/In vista del Consiglio

Clima politico acceso in vista del Consiglio

ORSOMARSO - Si movimenta il clima politico locale ad Orsomarso in vista della seduta del Consiglio comunale convocato per mercoledì sera alle ore 21 dal sindaco Angelo Paravati. Lo si coglie dal lavorio frenetico degli esponenti della minoranza di Insieme per Orsomarso che hanno avuto anche una serie di incontri con i dirigenti locali dei Democratici di sinistra, unico partito organizzato attivo in paese, per confrontarsi sulle questioni riguardanti i ben 12 punti posti all’ordine del giorno.
Di questi ultimi quasi la metà sono collegati al progetto di bilancio di previsione per l’anno 2006 con l’approvazione delle tariffe dei servizi comunali, quali acqua, spazzatura, ici, tosap, ecc. Ma il punto sul quale si preannuncia un duro scontro riguarda l’acquisizione da parte del Comune della strada realizzata dall’Enel negli anni ottanta del secolo scorso nell’ambito della costruzione delle opere della centrale idroelettrica denominata Palazzo II.
Da quanto si è appreso la cessione definitiva al patrimonio comunale di Orsomarso di questa strada di montagna che collega il piccolo centro alto tirrenico con Campotenese e la zona del Pollino vero e proprio, avverrebbe previo versamento una tantum da parte della società elettrica di una somma di 60 mila euro parte dei quali dovrebbero servire per i lavori di risistemazione di un tratto interessato da un movimento franoso sito in località Scorpani proprio nei pressi del confine con il territorio del Comune di Mormanno. Un progetto che viene fortemente osteggiato dalla minoranza consiliare che considera tale scelta, già approvata dalla Giunta municipale con proprio atto deliberativo, gravemente dannosa per la comunità orsomarsese in quanto comporterà un notevole aggravio di spesa per il già anemico bilancio comunale.
Una situazione che i consiglieri De Caprio, Marra, Befezzi e Bottone non esitano a definire paradossale proprio in considerazione del fatto che, allo stato attuale, il Comune di Orsomarso riesce a garantire a malapena la viabilità ordinaria di altre strade comunali, prima fra tutte la ex provinciale che attraversa la contrada Marina e collega con il grosso borgo di Marcellina.
san.pio gio.
12/06/2006
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati