Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
15:41
Martedì
11/08/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Calabria/Precedenti/Parco del Pollino/Anno 2008/La giornata dei boschi

Il Pollino: naturalità unica in tutto il Pianeta

La naturalita' del Pollino unica in tutto il Pianeta
Lo ha detto a Castrovillari l'assessore regionale all'Ambiente della Calabria, Silvio Greco intervenendo al workshop "La giornata dei boschi".

CASTROVILLARI (CS) - Si è conclusa oggi, con un workshop svoltosi nel Centro servizi di Conca del Re, a Castrovillari, "la giornata dei boschi", un'iniziativa di educazione ambientale e di proposta per la valorizzazione e la tutela dei boschi dell'area del Gruppo d'Azione Locale "Pollino Sviluppo" che comprende quindici comuni del versante calabro del Parco Nazionale del Pollino.
Al termine dell'incontro l'assessore regionale all'Ambiente della Calabria, Silvio Greco ha proposto di far diventare la sede dell’ex progetto NOC della Comunità Montana «uno dei nodi strategici della rete regionale di educazione ambientale della rete INFEA». Secondo Greco l’educazione ambientale è, infatti, una delle «grandi emergenze» sulle quali bisogna lavorare in una regione dove «abbiamo la necessità di fare sistema e aiutare davvero chi vuole fare cambiamento e applicare le buone pratiche».

Greco ha anche sottolineato, da studioso che ha girato il mondo qual è, come si possa riconoscere «il Pollino quale uno dei pochi posti del pianeta dove l’ecosistema naturale è ancora efficiente» essendo un luogo ad alta naturalità, uno degli unici esistenti.
Per Domenico Pappaterra, presidente del Parco del Pollino, il bosco e gli ambienti naturali «sono un bene del Paese che non può essere lasciato alla mercé di interessi locali». Pappaterra ha anche confermato la volontà, insieme alla Basilicata, di programmare un piano di tutela del patrimonio boschivo che coinvolga anche il Corpo Forestale dello Stato che avrà il compito di segnalare quali sono le aree e le piante destinate al taglio. Ma i temi più importanti sul territorio restano quelli dell’energia e dei rifiuti, per i quali serve una «razionalizzazione» partendo anche dalla discussione della legge regionale sulle energie rinnovabili all’ordine del giorno in questo periodo.

Durante la giornata sono state anche premiate le classi delle Scuole dell'area GAL vincitrici del Concorso "Cittadini del Bosco": il primo premio è stato assegnato alla Scuola secondaria di 1° grado “E. De Nicola”, di Castrovillari, classe II G con il lavoro “La natura si ribella”. Secondo premio per la Scuola primaria 1° Circolo Didattico di Castrovillari, classe V C con “Il bosco dei nostri sogni” e terzo premio per la Scuola Secondaria di 1° grado di Sant’Agata d’Esaro con ”Quando la fantasia supera la realtà”.

Al workshop, moderato dal direttore del GAL, Francesco Arcidiacono sono intervenuti Caterina Morelli, amministratore della cooperativa Ambientando, Franco Blaiotta, sindaco della città del Pollino, Pietro Armentano, presidente della Comunità montana italo-arbereshe del Pollino, il sovrintende del Corpo Forestale dello Stato, Biagio De Franco e un rappresentante della cooperativa Segreti Mediterranei che opera nel territorio delle Valli Cupe.

Fonte: infoparco - venerdì 21 novembre 2008

23/11/2008
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati
In questa sezione