Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
21:33
Venerdì
18/09/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Orsomarso/2005/Politica/Dichiarazione De Caprio

Per De Caprio quello del sindaco è abuso di potere

ORSOMARSO - Dopo il Consiglio comunale lampo di venerdì sera, con l’improvvisa decisione del sindaco di Orsomarso Angelo Paravati di chiudere la seduta a causa dell’atteggiamento della minoranza che richiedeva con forza di aprire il civico consesso anche agli interventi del pubblico, non si è fatta attendere la dichiarazione del capogruppo di Insieme per Orsomarso Alfredo De Caprio.
“Vista la gravità degli atti vandalici commessi – ha dichiarato a mente fredda – riconosciuta sia dal sindaco che dall’assessore Papa con dichiarazioni pubbliche, come minoranza volevamo offrire la possibilità di trovare il più ampio consenso nel condannare tali azioni che non riguardano solamente l’area picnic di proprietà della parrocchia di Orsomarso, ma una serie di atti vandalici che hanno interessato sia beni del Comune che di privati cittadini e di altri Enti. Per questo – ha aggiunto De Caprio – abbiamo chiesto un Consiglio comunale aperto alla partecipazione dei cittadini, che sembra fosse stato accolto con la convocazione firmata dal vicesindaco.
Purtroppo, ci eravamo sbagliati. Siamo dispiaciuti, sorpresi e amareggiati dal comportamento avuto dal sindaco; antidemocratico, autoritario e irrispettoso non solo nei confronti di noi consiglieri comunali ma dei tanti cittadini presenti in sala. Secondo noi del gruppo di minoranza Insieme per Orsomarso la decisione del sindaco di dichiarare chiuso il Consiglio comunale si configura come un vero e proprio abuso di potere in quanto non esistevano le gravi ed eccezionali condizioni previste dalla legge che giustificassero tale scelta.
Si tratta – insiste il capogruppo di minoranza – di un atto grave che noi abbiamo deciso di rappresentare al Prefetto di Cosenza chiedendo, se necessario, un incontro. Visto, inoltre, che quello del sindaco è un atto infondato, chiederemo anche tramite il Prefetto di convocare nuovamente il Consiglio comunale affinché si possa pronunciare ufficialmente su atti che interessano l’intera collettività.
In riferimento al problema proprietà dell’area picnic è vergognoso che un’amministrazione comunale con un sindaco che occupa quella poltrona per la quarta legislatura si permetta di mettere in dubbio una proprietà che è stata più volte riconosciuta e attestata dallo stesso Ufficio tecnico comunale e soprattutto, ben nota a tutta la popolazione di Orsomarso. Sarebbe forse opportuno – conclude Alfredo De Caprio – che il primo cittadino si preoccupasse seriamente di salvaguardare il patrimonio comunale”.
(san.pio gio.)
05/06/2005
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


1 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati