Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
21:51
Domenica
05/04/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Orsomarso/2005/Politica/Rinviato il consiglio

Il Consiglio comunale rinviato al 6 ottobre

ORSOMARSO - Il Consiglio comunale di Orsomarso, che era stato convocato dal sindaco Angelo Paravati per giovedì 29 settembre scorso, è stato rinviato esattamente di una settimana. Si terrà infatti il prossimo 6 ottobre alle ore 20 con il medesimo ordine del giorno riguardante il riconoscimento di debiti fuori bilancio, l’approvazione del progetto di riequilibrio di bilancio e l’utilizzo dell’avanzo di amministrazione della gestione corrente.
Una decisione che ha di fatto accolto le richieste del gruppo di minoranza Insieme di Orsomarso che, come si ricorderà, aveva fortemente criticato la decisione di convocare l’assise cittadina in seduta straordinaria sollevando problemi di legittimità in quanto non era stato possibile visionare in tempo gli atti posti all’ordine del giorno. Da quanto si è appreso, la scelta di un aggiornamento della seduta è il risultato di una serie di contatti e incontri intercorsi fra esponenti della minoranza guidata da Alfredo De Caprio e vari rappresentanti dell’amministrazione comunale, compreso il capogruppo di maggioranza Angelo Cersosimo che hanno consentito di arrivare in Consiglio con un’intesa già prestabilita per cui non si è fatto altro che aprire la seduta e concluderla dopo pochissimi minuti con una delibera di rinvio assunta, naturalmente, all’unanimità dei presenti: sei consiglieri di maggioranza, compreso il sindaco, e i quatto di minoranza.
Questa decisione ha in parte colto di sorpresa il numeroso pubblico presente alla seduta, in particolare vi è stato qualche esponente politico vicino alla maggioranza che non ha per niente gradito l’atteggiamento arrendevole dell’amministrazione che si è anche lasciato andare ad alcune considerazioni ad alta voce nelle quali si sosteneva che si trattava di una sconfitta politica della compagine guidata dal sindaco Paravati, che invece avrebbe dovuto tirare diritto per la propria strada, senza lasciarsi condizionare dalle iniziative della minoranza.
(san.pio gio.)
02/10/2005
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati