Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
09:20
Mercoledì
01/04/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Orsomarso/2005/Politica/Terza seduta consiliare

Convocato nuovamente il consiglio dopo due rinvii

ORSOMARSO - Dopo due rinvii consecutivi che avevano fatto pensare ad una crisi strisciante nella maggioranza che governa il comune di Orsomarso con sindaco Angelo Paravati, si riunisce domani sera alle ore 20 il Consiglio comunale per discutere del riequilibrio di bilancio. Si tratta di un adempimento già scaduto il 30 settembre per il quale tutti i consiglieri assegnati hanno ricevuto la lettera di diffida del Prefetto di Cosenza che ha intimato a tutti di provvedere all’approvazione dello strumento finanziario entro 20 giorni, pena l’avvio delle procedure di nomina di un Commissario ad acta ed il contestuale scioglimento del civico consesso.
Come si ricorderà il primo rinvio si era avuto all’inizio della seduta del 29 settembre quando la maggioranza aveva accolto una richiesta del gruppo di opposizione guidato da Alfredo De Caprio che aveva fatto rilevare alcune irregolarità nelle procedure seguite, che avrebbero reso illegittima la seduta stessa. Nel secondo appuntamento concordato per il 6 ottobre, invece la riunione non aveva proprio avuto luogo a causa di un avviso pubblico del sindaco Paravati che annunciava alla cittadinanza che la seduta di Consiglio veniva rinviata a data da destinarsi.
Ciò aveva provocato la reazione di Insieme per Orsomarso che aveva accusato l’amministrazione di irresponsabilità e di far passare in secondo piano le esigenze della popolazione a causa delle beghe interne che paralizzerebbero l’azione di governo. Naturalmente dagli ambienti della maggioranza si era mostrata una certa tranquillità e in seguito ad alcuni incontri, era giunta puntuale la convocazione di una nuova seduta consiliare che dovrebbe finalmente portare all’approvazione del riequilibrio di bilancio, insieme anche al riconoscimento di debiti per alcune decine di migliaia di euro che non erano stati ancora iscritti.
Di fronte all’ostentata sicurezza del gruppo di maggioranza, sicuro che tutto filerà liscio, dal canto suo l’opposizione annuncia battaglia pronta a scommettere sul fatto che non c’è due senza tre.
(san.pio gio.)
12/10/2005
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati