Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
22:37
Venerdì
18/09/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Orsomarso/2005/Politica/Prove di dialogo

Il dialogo appena iniziato è già finito?

ORSOMARSO – Prove di dialogo al Comune di Orsomarso fra maggioranza e opposizione? Forse sì, anzi, no! È questa in sintesi la cronaca di una giornata che prometteva grandi novità, almeno a giudicare da alcune iniziative che nelle ultime ore avevano gettato le premesse per un confronto più serrato fra la Giunta guidata dal sindaco Angelo Paravati ed il gruppo di minoranza Insieme per Orsomarso coordinato dal giovane Alfredo De Caprio. Invece alla fine tutto si è risolto con un nulla di fatto.
Com’è noto nel piccolo centro del parco del Pollino fin dalle elezioni del giugno 2004 che per soli undici voti aveva assegnato la vittoria al Paravati, si è prodotta una spaccatura verticale che ha coinvolto l’intera comunità. Nonostante le buone intenzioni manifestate con le parole, i quasi otto mesi appena trascorsi hanno fatto registrare uno scontro politico molto aspro dentro e fuori il Consiglio comunale, con i rappresentanti di Insieme per Orsomarso che non hanno risparmiato critiche ed attacchi al sindaco ed all’intera compagine amministrativa, accusata a più riprese di aver gestito male l’Ente compiendo scelte deleterie per la comunità ed evidenziando un atteggiamento tendente a penalizzare gli avversari politici.
Due iniziative, avviate nel corso degli ultimi giorni, da parte del gruppo di minoranza, sembravano dare il senso di quel disgelo che per molti sarebbe auspicabile in questa piccola comunità. Da un lato vi era la richiesta fatta da De Caprio, di applicare il regolamento di gestione del Centro di aggregazione giovanile del Comune di Orsomarso, garantendo il reale coinvolgimento di tutti giovani del paese con una fruizione effettiva di tutte le opportunità e gli spazi esistenti, a cominciare innanzitutto dalla partecipazione alla gestione stessa della vita del centro. L’accoglimento della richiesta di un incontro fatto al sindaco ed alla Giunta comunale da parte dei quattro consiglieri di minoranza era stata letta come un segnale di disponibilità, un inizio di collaborazione.
Al termine della riunione, che si è svolta nel tardo pomeriggio di ieri sembra però che le cose siano rimaste al punto di partenza, se non addirittura peggiorate; almeno a giudicare dalle parole di Alfredo De Caprio: “Come gruppo di consiglieri comunali di minoranza – ha dichiarato – siamo rimasti molto amareggiati dal fatto che all’appuntamento in Municipio erano presenti soltanto il vicesindaco e l’assessore Nepita nonostante fosse stato lo stesso sindaco a stabilire la data e l’ora dell’appuntamento. Se eravamo in presenza di improrogabili impegni da parte del primo cittadino, avrebbe potuto anche farcelo sapere in anticipo, l’incontro si sarebbe potuto benissimo aggiornare. Sullo scambio che abbiamo avuto con i due rappresentanti della Giunta posso dire soltanto che si è trattato di un momento appena interlocutorio che però la dice lunga sulla reale volontà di dialogo e di offerta di collaborazione che c’è da parte del sindaco e della sua maggioranza. Un fatto questo sul quale invito tutti a riflettere”.
(san.pio gio.)
21/02/2005
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


3 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati