Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
21:48
Venerdì
18/09/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Orsomarso/2005/Politica/I Ds ai padrini

I Ds di Orsomarso animano il dibattito politico

ORSOMARSO - Ad Orsomarso il dibattito politico locale va ormai avanti a ritmo di un documento alla settimana. Non mancano colpi bassi e attacchi forti che rasentano a volte l’ingiuria, anche se nel complesso tutte le parti in causa cercano di tenere sempre presenti i problemi del paese.
Stamattina sono stati i Democratici di sinistra dell’unità di base Gramsci, unico partito attivo ad Orsomarso, a riprendere uno scritto diffuso alcuni giorni fa dall’associazione la Scossa rintuzzando con un certo puntiglio alcuni attacchi contenuti in esso, sia per quanto riguarda la questione borse lavoro, che i riferimenti alle presunte minacce di cui sarebbe stato vittima l’autista del pullman utilizzato dalla società di calcio.
I diessini hanno innanzitutto espresso soddisfazione per l’ottima riuscita dell’iniziativa politica su infrastrutture e viabilità alla quale hanno partecipato, fra gli altri, l’assessore provinciale Arturo Riccetti ed il sindaco di Orsomarso Angelo Paravati. Nello stesso tempo hanno stigmatizzato l’atteggiamento del vicesindaco e di altri componenti della giunta comunale che hanno ritenuto di non partecipare solo perché “non invitati ufficialmente”, lasciando quasi da solo il capo dell’amministrazione.
Per quanto riguarda le borse lavoro il documento dei dirigenti della quercia difende l’operato dell’opposizione consiliare che era arrivata a scrivere al Prefetto di Cosenza, nello stesso tempo viene rigettato il tentativo di aggredire verbalmente alcuni iscritti ai Ds che avrebbero avuto la sola colpa di esercitare un loro diritto rispondendo ad un bando pubblico.
In merito, infine, alla vicenda delle presunte minacce all’autista, i diessini respingono “il tentativo di voler addebitare agli orsomarsesi tale gesto” sollecitando le autorità competenti ad individuare e punire i responsabili.
(san.pio gio.)
30/01/2005
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati