Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
22:52
Martedì
22/09/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Rubriche/La Locandina/Maggio

Io sono con voi fino alla fine del mondo

LA LOCANDINA - L'ascensione è alle porte e con essa la nostra esperienza di Comunità del Risorto e di risorti, che vivono tra la sua scomparsa e il suo ritorno (la cosiddetta parusìa). Ciascuno di noi sa che cosa ciò significhi, in termini di "investimento" di tempo, di energie, di futuro, sia sul piano personale sia su quello collettivo. Considerando la storia umana, segnata ancora da troppo sangue e da troppe ingiustizie, ci viene talvolta un certo scoramento e ci sembra ancora come ieri che Gesù sia scomparso dalla dimensione fisica del nostro comune vivere: tanto resta ancora da fare, per "umanizzare" il nostro mondo. Tuttavia la sua assicurazione di essere tutti i giorni con noi, fino alla fine di questa tappa intermedia, ci rincuora. Riprendendo il cammino, potrà allora capitarci di avvertire quell'ombra (per noi ancora più impercettibile in termini materiali) che sembra l'interfaccia tra quel mondo e questo, tra la dimensione del Risorto e quella di una materia che lotta per giungere anch'essa alla liberazione.

Ascensione di Gesù (a) 2005

Una nube ti aveva portato nel mondo
ed una nube da esso ti rapisce,
solo resta per un attimo la tua ombra
davanti agli occhi frastornati
di chi t'ha seguito per presto
scomparire anch'essa...
Ti preghiamo allora, sia quella nube per noi
ciò che fu per il tuo popolo
errante nel deserto:
luce nella notte nella quale
pur dobbiamo andare
e frescura sotto il sole cocente
Lo sai Gesù, noi chiamiamo festa
la tua ascensione, ed essa certo lo è,
ma è anche congedo
cui non sappiamo del tutto rassegnarci.
Torna a farti sentire sempre tra noi,
torna con il tuo Santo Spirito!Amen
(GM/08/05/05)

Atti degli Apostoli (1,3-11) - «[Egli]si presentò vivente con molte prove, facendosi vedere da loro per quaranta giorni, parlando delle cose relative al regno di Dio. Trovandosi con essi, ordinò loro di non allontanarsi da Gerusalemme, ma di attendere l'attuazione della promessa del Padre, «la quale», egli disse, «avete udita da me. Perché Giovanni battezzò sì con acqua, ma voi sarete battezzati in Spirito Santo fra non molti giorni». Quelli dunque che erano riuniti gli domandarono: «Signore, è in questo tempo che ristabilirai il regno a Israele?» Egli rispose loro: «Non spetta a voi di sapere i tempi o i momenti che il Padre ha riservato alla propria autorità. Ma riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi, e mi sarete testimoni in Gerusalemme, e in tutta la Giudea e Samaria, e fino all'estremità della terra». Dette queste cose, mentre essi guardavano, fu elevato; e una nuvola, accogliendolo, lo sottrasse ai loro sguardi. E come essi avevano gli occhi fissi al cielo, mentre egli se ne andava, due uomini in vesti bianche si presentarono a loro e dissero: «Uomini di Galilea, perché state a guardare verso il cielo? Questo Gesù, che vi è stato tolto, ed è stato elevato in cielo, ritornerà nella medesima maniera in cui lo avete visto andare in cielo».

Vangelo di Matteo (28,16-20) - «Gli undici discepoli, intanto, andarono in Galilea, sul monte che Gesù aveva loro fissato. [17]Quando lo videro, gli si prostrarono innanzi; alcuni però dubitavano. E Gesù, avvicinatosi, disse loro: “Mi è stato dato ogni potere in cielo e in terra. Andate dunque e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito santo, insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo”».
05/05/2005
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati
In questa sezione