Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
18:37
Venerdì
18/09/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Calabria/Precedenti/Notizie/Valle Lao

Riunione operativa al Valle Lao sugli irrigui

SCALEA - Riunione operativa presso la sede del Consorzio di Bonifica Valle Lao di Scalea per discutere delle problematiche connesse con l’avviamento dei lavoratori irrigui e delle prospettive di rilancio dell’Ente che non versa sicuramente in condizioni economiche floride. L’incontro si è svolto nei giorni scorsi ed ha visto seduti intorno allo stesso tavolo il Commissario Giovanni Iannuzzi, in qualità di legale rappresentante del Consorzio, i rappresentanti delle organizzazioni sindacali di categoria, Uila-Uil con il suo segretario provinciale Ciriaco Biondi, Flai-Cgil rappresentata da Dario Pappaterra, Fai-Cisl con Pino Messineo ed una folta delegazione di lavoratori irrigui.
Al centro dell’attenzione, innanzitutto il problema dell’avviamento al lavoro degli addetti alla manutenzione delle opere e alla conseguente apertura degli impianti irrigui, considerando che ormai si rende necessario mettere in funzione il complesso sistema di irrigazione che serve numerose aziende agricole che sono in piena attività. Giovanni Iannuzzi ha relazionato sulle condizioni economiche del Valle Lao e delle sue evidenti difficoltà finanziarie che potrebbero ulteriormente aggravarsi qualora non venissero finanziati alcuni progetti presentati alla Regione Calabria.
Tuttavia, tenuto conto delle esigenze organizzative e della necessità di ottimizzare gli impianti con la manutenzione dei canali irrigui evitando il rischio di mettere in ginocchio l’agricoltura, che resta comunque un settore trainante per l’economia di questo territorio, le parti hanno deciso l’avviamento dei lavoratori a partire dal 18 aprile prossimo. Un avviamento che comunque lascia immutata la condizione precaria di questi addetti che saranno impegnati soltanto per un totale di 156 giornate così come previsto nell’accordo sottoscritto un anno fa e che però, secondo gli esponenti sindacali non garantirebbe completamente l’efficienza degli impianti.
Proprio alla luce di questa situazione, i rappresentanti della triplice sindacale hanno deciso di avviare un più ampio confronto con proposte concrete tendenti a ribadire la funzione ed il vero ruolo dei Consorzi di bonifica che è proprio quello di essere supporto essenziale per un’agricoltura moderna e produttiva.
(san. pio gio.)
08/04/2006
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati
In questa sezione