Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
16:00
Lunedì
06/04/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Orsomarso/2004/Concluse le sagre

Concluse le sagre orsomarsesi

ORSOMARSO – Lunedì 23 agosto scorso si è conclusa, con un talk show finale, la manifestazione ‘’1 estate a Orsomarso’’, organizzata dall’associazione denominata ‘’La scossa’’ con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Orsomarso.
Ed è stato proprio il sindaco del piccolo centro montano Angelo Paravati il protagonista principale della serata che ha visto la partecipazione di molti ospiti fra i quali Silvio Longobucco che era accompagnato dall’intera squadra di calcio dello Scalea e quel Gennarino Esposito che abbiamo conosciuto attraverso la trasmissione televisiva ‘’Affari tuoi’’.
A condurre la scena, che ha avuto anche un momento dedicato al tema della pace, è stato Umberto Napolitano che ha saputo intrattenere da par suo il pubblico eseguendo anche numerosi brani musicali; presente come ospite anche la neo Assessore provinciale Rachele Grosso Ciponte. Il primo cittadino di Orsomarso ha avuto parole di elogio verso il gruppo che ha gestito gli stand della festa in un periodo così lungo, quasi tre settimane, senza risparmiare nel contempo, qualche frecciata polemica nei confronti di quella parte di orsomarsesi che non avrebbe partecipato alle serate preferendo quelle che ha chiamato “feste alternative”.
Un passaggio dell’intervento conclusivo di Paravati, che sicuramente non mancherà di produrre strascichi polemici, è stato il riferimento al fatto che la chiesa parrocchiale dedicata a San Giovanni Battista, ubicata proprio in Piazza Municipio, sia rimasta chiusa durante tutto il periodo della festa. A tale proposito nell’affermare che “Dio non va in ferie”, si è impegnato con i presenti, fra i quali molti turisti campani, che per il prossimo anno il luogo di culto rimarrà regolarmente aperto e potrà essere visitato in qualsiasi momento.
Alla fine della serata premi ed elogi per tutti con l’aggiunta, purtroppo, di quello che possiamo considerare un fuori programma: l’intervento per la verità abbastanza goffo e dal vago sapore intimidatorio, in un improvvisato comizio, di uno degli organizzatori, che non ha trovato di meglio da fare che prendersela con il cronista che, nei giorni scorsi non aveva fatto altro che fare il proprio dovere, riportando fedelmente quello che aveva visto e sentito a proposito del mancato talk show già ampiamente pubblicizzato.
Non è la prima volta che ciò accade e la cosa non ci sorprende, ma neanche ci spaventa perché siamo assolutamente tranquilli di aver agito con l’impegno e l’onestà intellettuale che da sempre ci contraddistingue nel portare avanti il nostro lavoro.
(san.pio gio.)
24/08/2004
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


7 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati
In questa sezione