Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
16:30
Lunedì
06/04/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Orsomarso/2004/Inaugurazione centro

Inaugurato il centro di aggregazione giovanile

Con una cerimonia ufficiale alla quale ha partecipato il vescovo della diocesi di San Marco Scalea monsignor Domenico Crusco che ha impartito la sua benedizione, venrdì scorso è stato inaugurato ad Orsomarso il Centro di aggregazione giovanile. La struttura è stata voluta dalla Comunità montana ‘’Alto Tirreno’’ ed è ubicata nei pressi della chiesa del Ss.mo Salvatore, in una posizione strategicamente molto importante che domina la piazza Aldo Moro.
Nel corso della manifestazione, alla quale sono intervenute anche le autorità civili e militari del piccolo centro montano, il Presidente dell’Ente comunitario Giuseppe Blundi ha illustrato le finalità e gli obiettivi che la nuova struttura si propone di raggiungere offrendo ai giovani l’opportunità di incontrarsi e di organizzare insieme iniziative ed attività di tipo culturale e ricreativo che possano rappresentare momenti significativi di crescita comune e di positiva valorizzazione del tempo libero. Il centro di aggregazione infatti, oltre ad aver recuperato anche dal punto di vista architettonico, un bene immobile di proprietà comunale praticamente sottoutilizzato e semiabbandonato, è stato dotato di una serie di attrezzature e servizi che potranno offrire la possibilità di organizzare attività di grande valenza formativa, culturale e sociale. Sono disponibili, fra l’altro, strumenti musicali come pianoforte, tastiera, chitarre elettriche e classiche, batteria e tutto ciò che occorre per le esibizioni singole o di gruppo; inoltre vi è anche un’ottima strumentazione per la proiezione di video, schermo gigante, una fornita videoteca ed una biblioteca che certamente potrà rappresentare un punto di riferimento per avviare studi e ricerche da parte di alunni e studenti. Naturalmente non mancano computer, stampanti, scanner e collegamento ad internet.

Molto importante anche la sala delle riunioni fornita di tutto il necessario e abbellita da una mostra fotografica di grandissimo valore poiché riassume in modo efficacissimo e, come sanno fare soltanto le immagini, la memoria collettiva di una comunità come quella di Orsomarso, scandita per secoli dal lento scorrere di giorni e stagioni, al ritmo dei lavori domestici ed agricoli. Ma soprattutto, da quei volti di uomini e donne segnati da rughe profonde, simili alla corteccia dei tanti ulivi secolari che ancora sfidano la furia degli elementi. Un filone, quello della ricerca delle radici e della memoria storica, che è un po’ una costante nelle iniziative promosse in questi anni da parte della Comunità montana ‘’Alto Tirreno’’ e che il Presidente Blundi ha voluto brevemente richiamare per evidenziare una scelta strategica ed un investimento per preservare dall’oblio un patrimonio da tutelare in ogni modo e con il quale le nuove generazioni dovranno relazionarsi per non rischiare di trovarsi, da adulti, addirittura stranieri nella propria terra.
Sul significato della proposta di contenuti e valori forti della cultura della solidarietà e dell’accoglienza, si è soffermato nel suo intervento di saluto il vescovo Domenico Crusco il quale ha inoltre sottolineato ancora di più il fatto che questa iniziativa è rivolta alle nuove generazioni, così esposte al fenomeno dello sradicamento, della perdita d’identità ed ai molteplici rischi di devianza. Un ringraziamento e un plauso il presule lo ha voluto rivolgere anche all’attenzione che la Comunità montana ha dedicato agli interventi di recupero di numerose chiese di questo territorio, un patrimonio artistico e architettonico di inestimabile valore, che va salvaguardato e valorizzato adeguatamente.
P.G.S.
06/03/2004
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


1 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati
In questa sezione