Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
04:05
Giovedì
08/12/2022
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Orsomarso/2007/Politica/Implosione

Saltato il Consiglio. Si va al commissariamento?

ORSOMARSO - L’Amministrazione comunale di Orsomarso, guidata dal sindaco Angelo Paravati è praticamente caduta per implosione. Il Comune di Orsomarso va verso il Commissariamento. Il Consiglio comunale, sul quale pesava la diffida del Prefetto di Cosenza, nell’ultima riunione utile di ieri sera non è stato in grado di approvare gli equilibri di bilancio per mancanza del numero legale, a causa del clamoroso abbandono dell’aula del vicesindaco Alfonso Papa e dell’assessore Antonio Papa.

Tutto si è consumato nel giro di pochi minuti, intorno alle 19.50 dopo che, in apertura dei lavori, l’assessore al territorio Antonio Papa ha letto una dichiarazione congiunta firmata anche dal vicesindaco Alfonso Papa e dal consigliere di maggioranza Mario Silvestri nella quale, dopo aver ribadito la volontà di permanere nella maggioranza eletta alle elezioni amministrative del 2004, hanno posto come condizione quella di “non apportare variazioni alla composizione della Giunta comunale, alle nomine negli enti sovra comunali ed in particolare alla delega del vice sindaco. Una diversa determinazione vanificherebbe quel clima necessario e indispensabile affinché il nostro cammino possa riprendere. In tal caso, non potremmo che darne una valutazione fortemente negativa con relative e conseguenti decisioni. Chiediamo, pertanto – ha concluso Antonio Papa – in via pregiudiziale, che il sindaco prima di passare all’esame dell’ordine del giorno, si pronunci su quanto da noi esposto e faccia ufficialmente conoscere la sua determinazione in merito”.

Una dichiarazione che lasciava al sindaco Angelo Paravati un’unica soluzione possibile: riconfermare in toto la giunta, respingendo le richieste altrettanto pressanti della componente che faceva capo all’ex capogruppo di maggioranza Angelo Cersosimo tendente ad ottenere un sostanzioso rimpasto a scapito proprio dei due Papa. Di fronte al silenzio del primo cittadino che tentava invece di aprire la discussione sull’ordine del giorno, il vice sindaco Alfonso Papa e l’assessore Antonio Papa si alzavano e abbandonavano la sala consiliare, seguiti dai consiglieri di minoranza Alfredo De Caprio, Aldo Marra, Gianluca Bottone e Paolo Befezzi.

Rimanevano assieme ad Angelo Paravati soltanto cinque consiglieri comunali, uno in meno rispetto al totale richiesto per garantire il numero legale che avrebbe consentito la prosecuzione della seduta. Di fronte a questo spettacolo si sono levate le proteste di numerosi creditori del Comune che rientravano nella partita del riconoscimento dei debiti fuori bilancio. Sono volate parole grosse e minacciose che hanno reso necessario, in via precauzionale, l’intervento degli agenti della Stazione dei Carabinieri di Orsomarso e di una volante della Compagnia di Scalea.

san. pio gio.
24/10/2007
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


100 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati
In questa sezione