Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
13:11
Lunedì
05/12/2022
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Orsomarso/2007/Politica/Sindaco sorpreso

Il sindaco sopreso bacchetta Scossa e Pappaterra

ORSOMARSO - Il sindaco di Orsomarso Angelo Paravati esprime non poca sorpresa per le dichiarazioni che il Presidente dell’Associazione socio-politica La Scossa e difende sia il capogruppo di maggioranza che gli altri assessori che nei giorni scorsi erano stati fatti oggetto di dure critiche per il loro operato amministrativo. Rispetto al merito delle questioni sollevate, Paravati oltre a far risalire l’origine del tutto alla mancanza di discussione diretta nel merito, sostiene che ciò sarebbe da ricondurre ad una sorta di calcolo che il responsabile della Scossa avrebbe fatto sull’”effetto” da raggiungere assumendo quella posizione.

“Il vero problema – scrive il sindaco di Orsomarso – è che ciò che si vede come a portata di mano, molte volte non lo è. E allora bisogna crearlo. E su questo è diverso il metodo che noi abbiamo per farlo. Io prediligo il confronto, la discussione. Tu forse, ti stai lasciando travolgere dalle facili polemiche, un po’ come chi crede che i migliori ed i capaci siano sempre quelli che da fuori pontificano”. Dopo questa premessa, Angelo Paravati passa ad affrontare alcune delle questioni sollevate da Antonio Pappaterra, a cominciare dalle richieste di dimissioni per il capogruppo e successivamente per il vicesindaco per diversi ordini di motivi.

“Per quanto riguarda i componenti dell’attuale Amministrazione – scrive Paravati – credo che nessuno di loro si sia macchiato di inadempienze di qualsiasi tipo, forse ‘’politiche’’, ma sai meglio di me che a volte le strade si dividono solo perché si smette di dialogare. La Scossa non ha certo bisogno di creare gruppi autonomi perché la Scossa è ognuno di noi, solo che deve cominciare a dare un contributo concreto, aggiungendo alle grandi idee anche il suo impegno per realizzarle. Il consigliere Cersosimo – conclude il primo cittadino di Orsomarso – da questo punto di vista, rappresenta tutti, né il suo impegno può essere messo in discussione: confinarlo in un gruppo non avrebbe senso. Anche tu hai una responsabilità morale e non di poco conto. Hai non solo il diritto, ma anche il dovere di lottare per la crescita del paese e su questo non siamo certo divisi”.

san. pio gio.
05/03/2007
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


3 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati
In questa sezione