Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
02:31
Sabato
19/09/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
Sei in /Calabria/Precedenti/Notizie/Notizie 2008/Contro la mafia

Contro la mafia per tenere sempre alta la guardia

MANIFESTAZIONE CONTRO LA MAFIA DEL 27 OTTOBRE 2008 A COSENZA

Il fenomeno mafioso non è un male recente che affligge la nostra società, ma non per questo sarebbe giustificato se dovesse indurre assuefazione, e non per questo produce meno danni al sistema della convivenza civile in tutti i suoi aspetti e manifestazioni. La mafia non è solo quella che chiede il pizzo, che pretende di guadagnare senza aver prodotto, che ambisce al controllo dei processi economici e decisionali senza averne titolo, che vuole sostituire i modelli fondati sul rispetto reciproco e sull’osservanza di regole democratiche con quelli incivili di morte e sopraffazione.

La mafia è anche e soprattutto un modo di essere che genera false illusioni ai giovani, che impone loro modelli educativi improntati alla forza ed al sorpruso, che ignora la solidarietà, che disconosce la pari dignità, che mortifica il valore del sacrificio. Ed è per questo che, oggi più che mai, tutti i protagonisti a vario titolo della società civile devono tenere costantemente alta la vigilanza sulle infiltrazioni mafiose soprattutto di carattere culturale, cercando, come speriamo avvenga con la manifestazione del 27 Ottobre a Cosenza, di difendere il diritto dei giovani a sperare in un modello di società sempre più giusta e pulita.

A Cosenza il 27 Ottobre l’Associazione Mediterranei d’Europa, insieme a tantissimi altri che hanno già aderito alla manifestazione, ed a tanti altri che ancora esprimeranno la loro adesione, cercherà di manifestare, attraverso la lettura di un libro il cui autore è costretto a nascondersi solo per averlo scritto, non tanto e non solo una denuncia, ma anche e soprattutto una testimonianza di democrazia e civiltà, valori in cui credere e che non hanno bisogno di pizzini per essere trasmessi.

Prof. Angelo Avignone, Presidente Associazione Mediterranei d’EuropaCosenza - 23 Ottobre 2007

25/10/2008
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati