Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
15:23
Martedì
24/11/2020
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese

Longobucco preoccupato per le sorti Us Scalea

SCALEA - Longobucco chiede al presidente di fare in fretta perché fuori dai termini. Si attendono segnali concreti da parte del presidente della Us Scalea. Il consigliere con delega allo Sport, Silvio Longobucco ha inviato una nota nella quale si dice fortemente preoccupato perchè largamente fuori dai termini. Allo stesso presidente chiede di consegnare la squadra o di impegnarsi personalmente dando comunque una risposta.

«Da un mese e mezzo – ha detto Longobucco – l’amministrazione comunale è a disposizione dell’Us Scalea e del presidente per cercare di risolvere la situazione. Ancora oggi confermiamo questa disponibilità. Ogni giorno leggiamo dichiarazioni sulla presunta consegna della squadra nelle mani del sindaco. Ma, al momento, non abbiamo ricevuto nessun documento conseguenziale a presa d’atto. Si sono svolti due incontri nel corso dei quali il presidente ha confermato la volontà di lasciare la squadra perché non in grado di concorrere al prossimo campionato. Aspettiamo ancora il presidente, ma siamo convinti che ci sia un forte ritardo, forse anche incolmabile. Siamo preoccupati perché la squadra di calcio dell’Us Scalea potrebbe non essere in grado di disputare il campionato d’Eccellenza. Il presidente ancora non ha deciso quali determinazioni prendere.

A noi interessa soltanto che la società possa tornare a giocare confermando la tradizione calcistica del nostro paese. Siamo a disposizione del presidente, ma non lo saremo per molto perché siamo convinti che il ritardo accumulato possa complicare la situazione già difficile.
Proprio perché non vogliamo che fra poco si vada alla ricerca del colpevole di turno preferiamo mettere in chiaro la situazione chiedendo al presidente di fare una semplice azione, dimettersi o impegnarsi direttamente. Il tutto nell’interesse della squadra. Un intero paese non può essere tenuto in scacco da una sola persona indecisa sul da farsi».

06/08/2008
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati