Accedi oppure Registrati
Prima pagina Notizie Articoli Foto Dizionario dialettale Abystron teche Sostienici

dove
Direttore: Pio G. Sangiovanni Credits | Privacy
18:53
Venerdì
01/07/2022
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese

Continua la favola bella dell'ASD Orsomarso promossa in Prima Categoria con due turni di anticipo

GUARDA LE IMMAGINI

GUARDA I GOL: 1-0; 2-0; 3-0

ORSOMARSO - Dopo una lunga cavalcata l'Asd Orsomarso vince il campionato di seconda categoria, il primo per una società di calcio orsomarsese dopo la promozione del campionato scorso. Grande merito va al mister Francesco Nepita capace di collaudare e gestire, nei momenti di difficoltà che si sono verificati durante la stagione una grande squadra, formata da grandi giocatori con un passato anche in categorie superiori ed un gruppo di giovani orsomarsesi doc pieni di entusiasmo e carica agonistica. Successo da condividere con l'intera società guidata dal presidente Mimmo Guaglianone e con un pubblico sempre caloroso, sia in casa che in trasferta. Ma passiamo ora alla cronaca del match.

Dopo aver osservato un minuto di silenzio per la scomparsa di Piermario Morosini e di Ornella Dordoni, una supporters orsomarsese scomparsa sabato a causa di un male incurabile, calcio d'inizio della gara che dovrà dare la matematica certezza della promozione nella categori superiore. Al 3' minuto subito palla gol per l'Orsomarso con Tarallo che, servito perfettamente da Rotondaro A., impegna Riente in una grande grande parata. Ancora Tarallo al 10' che stacca di testa, ma il pallone termina alto. Tra il 15' e il 17' due azioni da rete per gli uomini di mister Nepita: prima De Lia e poi Tarallo, non riescono a sbloccare il match. La supremazia della capolista viene premiata al 25': Coppola supera Ramasco e taglia l'area con un diagonale rasoterra, irrompe Rotondaro E. che salta Pepe con una finta e di sinistro insacca in rete facendo esplodere di gioia il numeroso pubblico sugli spalti.

Al 33' Tarallo serve in mezzo De Lia che non arriva per poco sul pallone. Il Grisolia cerca il gol del pareggio, sfruttando le ripartenze ma i propri attacchi si infrangono sulla retroguardia orsomarsese, la migliore del campionato ed una delle migliori dieci nelle categorie dilettantistiche calabresi. Ad inizio ripresa, nelle file del Grisolia fuori Marino (per lui un problema intestinale) e dentro Vergara, unico giocatore in panchina. Al 51' Rotondaro M. serve Coppola che trova in mezzo Tarallo che mette in rete ma l'arbitro annulla per fuorigioco. Al 65' fuori tra gli applausi del pubblico Coppola e dentro l'allenatore-giocatore Nepita F. Al 71' grande assist di Rotondaro M. per De Lia ma il suo tiro termina alto. Al 73' strepitosa azione di Rotondaro A. che con un pallonetto supera Antonuccio, strattonato da Bergamo, colpisce di testa in tuffo anticipando il portiere, interviene Tarallo che a porta vuota accompagna in rete un pallone che sarebbe comunque entrato, realizzando il suo decimo gol stagionale. Fra il 76' e il 79' ultime due sostituzioni per la formazione orsomarsese. Fuori Tarallo e Rotondaro E., dentro Galtieri e Corbelli. Proprio quest'ultimo al minuto 80' è autore di un vero e proprio eurogol con un gran sinistro scoccato da posizione quasi impossibile dopo una bella azione di Galtieri, a questo punto l'incontro è praticamente concluso e si può dare inizio alla festa. In panchina e sugli spalti si aspetta il triplice fischio dell'arbitro che arriva per l'esattezza alle 18.08, quando si scatena una grande gioia fra i tanti tifosi e fra i giocatori in campo. Prima di lasciare il campo sportivo tutta la squadra si è recata al cimitero per rendere omaggio, in un clima di intensa commozione ai compianti e sfortunati giovani Michele Papa ed Alberto Farace.

ASD ORSOMARSO: Minervini, Servidio, Nepita A., Blundi, Fontaine, Rotondaro M. ,De Lia, Rotondaro A., Tarallo (33'st Galtieri), Rotondaro E. (31'st Corbelli), Coppola (23'st Nepita F.).
In panchina: Vitale, Chiappetta, Russo T., Farace G.
Allenatore: Nepita F.
GRISOLIA: Riente, Antonuccio, Perrotta, Casella, Bergamo, Pepe, Laface, Ramasco (1' st Vergara), Marino, Grosso La Valle, Spanò.
Allenatore: Ruggiero
MARCATORI: 25'pt Rotondaro E., 29'st Tarallo, 35'st Corbelli
ARBITRO: De Rosa di Cosenza
NOTE: Spettatori 200 circa. Recupero: 0'pt,1'st.

IL PUNTO SULLA GIORNATA
Nella giornata di gloria per l'Orsomarso, il Santa Maria del Cedro non riesce ad avvicinarsi al Fiumefreddo, che oggi osservava il turno di riposo e viene bloccato in casa sull'1-1 dal modesto Pedace. Non ne approfitta neanche il Mendicino, che addirittura cade in casa per 1-2 contro il Bisignano, vera sorpresa di questo girone di ritorno; dopo il gol di Tiano, i locali rispondono con Vinti, ma ci pensa ancora Tiano a chiudere definitivamente il match. Sospeso per un infortunio al direttore di gara durante il riscaldamento il match tra La Sammartinese e Buonvicino. In settimana si saprà la data del recupero. Harakiri del Fagnano che, in vantaggio per 1-3 al 70' sull'ostico campo del Guaranum, si fa prima rimontare e poi addirittura superare da una tripletta di uno scatenato Caruso. Il Malvito, dopo la sconfitta casalinga per 2-3 contro l'Olympic Acri prossimo avversario dell'Orsomarso, è matematicamente retrocesso in terza categoria.

Valerio Palombino
23/04/2012
Bookmark and Share
Ascolta con webReader

 


0 commenti.

Per visualizzare lo spazio commenti è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati
In questa sezione